Primo pianoRed Carpet

Gianna Nannini: i look e i successi della cantante

Icona della musica italiana, Gianna Nannini oggi compie 67 anni

Che mondo sarebbe senza Gianna Nannini? Quando parliamo di musica italiana è impossibile non coinvolgere anche lei, una cantante che, dagli esordi nel 1976 ad oggi, ha pubblicato 20 album in studio, cinque raccolte e tre album dal vivo.

Classe 1954, Gianna Nannini è nata a Siena ed è la sorella maggiore dell’ex pilota di Formula1 Alessandro Nannini. Sin dall’infanzia, quella che diventerà una delle più importanti cantanti italiane si è avvicinata al mondo della musica, dapprima con il pianoforte e poi con il canto. Una volta compiuti 18 anni, ha partecipato al festival musicale di Montecarlo, un’esperienza che l’ha spinta a lasciare casa e a trasferirsi a Milano, pronta ad imboccare la carriera da musicista. Una decisione che, ad oggi, è stata sicuramente la più importante della sua vita.

Il successo di Gianna Nannini

Il primo album è arrivato nel 1976, ma il successo è arrivato nel 1979 con il brano America. Da quel momento in poi ha pubblicato gli album California, G.N., Latin Lover, Puzzle, Profumo, Malafemmina, Scandalo, X forza e X amore, Dispetto, Cuore, Aria, Grazie, Pia come la canto io, Giannadream – Solo i sogni sono veri, Io e te, Inno, Amore gigante e l’ultimo La differenza uscito nel 2019.

La sua musica ha ben presto intrecciato anche il mondo del cinema. Gianna Nannini ha partecipato al film Sconcerto Rock, Sogno di una notte d’estate e Genitori&figli – Agitare bene prima dell’uso. Nell’arco della sua carriera, la cantante ha pubblicato anche due libri: il primo nel 2006 con Rizzoli, intitolato Io, e il secondo Cazzi miei con Mondadori nel 2016.

Gianna Nannini

Lo stile rock di Gianna Nannini che piace anche ad Armani

La sua voce roca, calda, avvolgente è sempre stata il suo biglietto da visita, un talento unito ad una componente visiva che negli anni è andata sempre più rinforzandosi. Lo stile di Gianna Nannini ha delle connotazioni rock, ma non è facile apporre delle etichette. L’abbiamo ammirata spesso e volentieri sul palcoscenico con indosso eleganti giacche smoking dal taglio sartoriale, così come giacche di pelle nera, altre ancora colorate e complete di scritte.

Prendete ad esempio l’esperienza al Festival di Sanremo 2018: in quell’occasione, Gianna Nannini ha presenziato sul palco dell’Ariston indossando un completo giacca e pantalone total white firmato Armani. A spezzare le sneaker rosse ai piedi. L’energia di Gianna Nannini ha catturato la celebre maison. Prima ancora di Sanremo, infatti, il celebre stilista aveva già aiutato la cantante ad apparire al meglio con capi d’abbigliamento preziosi: ad esempio la giacca a coda abbinata a jeans skinny.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianna Nannini (@officialnannini)


La grinta della cantante si manifesta anche attraverso ciò che indossa. Parliamo ad esempio di History Tour, un evento che le ha permesso di lavorare con la casa d’alta moda Givenchy. Il direttore creativo della maison, Riccardo Tisci, in quell’occasione ha realizzato per lei look iconici (ad esempio la giacca in pelle color rosso fuoco). Meravigliose le giacche indossate durante il Fenomenale Tour: dal fucsia al verde fluo, la Nannini ha sfoggiato capi di alta sartoria realizzati da Neil Barrett.

LEGGI ANCHE: L’eleganza di Jill Biden: i look che ci hanno conquistato

Cristina Migliaccio

Sono giornalista pubblicista, non ho problemi con il binge watching e sono cresciuta con pane e libri a colazione. Mi occupo di Style e Lifestyle per VelvetMAG.
Back to top button
Privacy