"
Primo pianoShowbiz

Kamala Harris, la prima vicepresidente alla parata del Pride: “C’è molto lavoro da fare”

Kamala Harris e il marito sfilano alla parata del Pride

Love is love è lo slogan stampato nella t-shirt indossata da Kamala Harris durante una parata del Pride. La Harris si aggiudica così un record, in quanto è la prima vicepresidente degli Stati Uniti d’America a prendere parte a questo tipo di manifestazioni. La sua partecipazione, inoltre, ha sollevato approvazione e ammirazione dal momento che attualmente l’America sta attraversando un periodo delicato riguardo a tale tema.

Kamala Harris con il marito alla parata del Pride

Se non fosse per la presenza della sicurezza o per il fatto che si tratta di uno dei volti più noti del Pianeta, la partecipazione di Kamala Harris alla parata del Pride non attirerebbe l’attenzione. La vicepresidente degli Stati Uniti d’America, infatti, ha deciso di presentarsi come una persona qualsiasi tra quelle presenti alla parata per dare il proprio sostegno alla causa. Maglietta bianca con su scritto Love is love, jeans e giacca color salmone, la Harris sfila abbracciando il marito. Anche lui indossa una maglia bianca con su riportato Love first in diverse tonalità di colore. Parrebbe essere una coppia del tutto normale, se non fosse che la loro partecipazione giunge in un momento politicamente strategico.

In che modo la sua partecipazione definisce la sua politica

Ma la partecipazione di Kamala Harris alla parata del Pride non è casuale. Arriva, infatti, in un periodo molto delicato negli USA, che hanno visto un proliferare in numeri record di proposte di legge transfobiche, alcune approvate in diversi Stati. La vicepresidente, infatti, ha rivolto un accorato appello ai legislatori, affinché approvino l’Equality Act, che ha l’obiettivo di evitare la discriminazione sulla base dell’identità di genere e dell’orientamento sessuale. Durante il discorso tenuto per l’occasione, dunque, ha dichiarato: “Dobbiamo assicurarci che la nostra comunità transgender e i nostri giovani siano tutti tutelati. C’è ancora molto lavoro da fare e sono consapevole che siamo impegnati per farlo e comprendiamo la necessità di questo movimento e delle nostre posizioni di leadership in questa lotta“.

LEGGI ANCHE. Alessandro Borghi e Luca Marinelli di nuovo insieme: saranno i protagonisti di “Le otto montagne”

Roberta Gerboni

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online. Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all’ Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania. Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.
Back to top button
Privacy