CinemaPrimo piano

Laura Pausini riceverà il Nastro d’Argento con “Io sì” per “La vita davanti a sé”: “Sono davvero orgogliosa”

Dopo il Golden Globe un altro riconoscimento per l'artista nostrana

Questo è senza dubbio l’anno di Laura Pausini. La sua Io sì (Seen), scritta per il film La vita davanti a sé, ha difatti vinto un Nastro d’Argento come Miglior Canzone Originale. Dopo la vittoria di un Golden Globe, in occasione della 78° edizione, l’artista nostrana aveva ricevuto anche la nomination ai 93° Premi Oscar, risultando la prima musicista della storia ad essere candidata con un brano in italiano. Pur non avendo ricevuto l’ambita statuetta, tanto è bastato per scrivere la storia, segnando un importante primato per il nostro paese. Ora, dopo la mancata vittoria del David di Donatello – consegnato, contro ogni pronostico, a Checco Zalone per la sua Immigrato, nel film Tolo ToloLaura Pausini riceverà il prestigioso riconoscimento.

Laura Pausini vince il Nastro d’Argento con Io sì: le parole dell’artista

Il prossimo 22 giugno si terrà la cerimonia di premiazione dei Nastri d’Argento 2021 presso il MAXXI. Il riconoscimento viene assegnato, con cadenza annuale, dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Per quest’anno, l’organizzazione ha scelto di conferire il premio per la Miglior Canzone Originale a Laura Pausini, interprete e co-autrice di Io Sì (Seen). Il brano costituisce la prima collaborazione tra l’artista nostrana e Diane Warren, autrice plurinominata all’ambita statuetta e, al contempo, vede di nuovo insieme la Pausini con Niccolò Agliardi.

Ad annunciare il lieto evento è stata, qualche ora fa, la stessa cantante italiana, la quale ha condiviso sul proprio profilo Instagram un post. “Un altro riconoscimento per IO SI/Seen a cui devo dire grazie, davvero.” – così Laura Pausini ha esordito , proseguendo – “Per tutte le emozioni e le soddisfazioni che mi ha dato, anche internazionali. Ma grazie anche per le montagne russe che mi ha fatto vivere in questo anno cosi strano per tutti. Dal profondo del cuore mi auguro che tutto, anche il Nastro D’Argento per cui sono davvero orgogliosa, contribuisca a dare un’ulteriore spinta al nostro cinema da sempre tanto ammirato in tutto il mondo.” Il brano è il tema principale de La vita davanti a sé, diretto da Edoardo Ponti e interpretato da Sophia Loren. Per la pellicola, distribuita su Netflix, inoltre, l’attrice Premio Oscar ha vinto il suo settimo David di Donatello come Miglior Attrice Protagonista. Un vero e proprio record per la diva 86enne.

LEGGI ANCHE: Downton Abbey 2, sono iniziate le riprese dell’atteso sequel: i Crawley sono pronti a tornare

Lorenzo Cosimi

Dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Grazie all’esperienza universitaria approda a Velvet Mag, scoprendo un’inaspettata vocazione per la scrittura.
Back to top button
Privacy