Cinema

Addio a Clare Peploe, era la moglie di Bernardo Bertolucci

La regista e sceneggiatrice si è spenta all'età di 79 anni

Lutto nel mondo del cinema. Si è spenta Clare Peploe nella giornata di ieri mercoledì 23 giugno all’età di 79 anni. Celebre regista e sceneggiatrice, è stata sposata con Bernardo Bertolucci per quasi quarant’anni, dal 1979 fino al 2018, anno in cui il regista è scomparso. Ed è stata proprio la pagina Instagram del noto regista emiliano a diffondere la notizia. La Peploe è ricordata principalmente per il progetto, da lei diretto, Couple and Robbers del 1981, grazie al quale ha ricevuto la candidatura ai Premi Oscar per il Miglior Cortometraggio.

Clare Peploe si è spenta all’età di 79 anni: addio alla moglie di Bernardo Bertolucci

Clare Peploe è nata a Dar es Salaam, a Zanzibar, allora protettorato britannico, nel 1942. L’artista è cresciuta tra l’Inghilterra e l’Italia, sebbene anche la Francia abbia avuto un ruolo decisivo nella sua formazione. La Peploe ha difatti studiato presso l’Università Sorbona di Parigi e, in seguito, anche presso l’Università di Perugia. Fin dalla giovane età si è interessata alla settima arte debuttando nel 1970. Nel corso della sua carriera ha prestato il suo nome a progetti di grande spessore, a partire proprio dai sui primi passi nel mondo del cinema. Ha esordito, di fatti, con Zabriskie Point, in veste di aiuto regia, al fianco di Michelangelo Antonioni.

È nel 1979 che avvenne l’incontro con Bernardo Bertolucci. I due, infatti, collaborarono per il film, diretto dal regista due volte Premio Oscar per L’ultimo imperatore, La Luna. Un incontro fugace quello tra le due personalità che in quello stesso anno è culminato nel matrimonio, durato fino alla morte di lui nel 2018. Insieme hanno lavorato anche per L’assedio del 1998, per il quale Clare Peploe ha curato la sceneggiatura. Il suo ultimo film da regista, Il trionfo dell’amore (2001), è stato inoltre presentato alla 58ª Mostra del cinema di Venezia. Da allora, la Peploe ha abbandonato le scene.

LEGGI ANCHE: Come un gatto in tangenziale 2, in arrivo il sequel del film con Paola Cortellesi

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy