"
MusicaPrimo piano

Madonna partecipa inattesa al Pride 2021 di New York con uno show inedito

Una madrina d'eccellenza per la storica manifestazione

Da diversi giorni Madonna, attraverso i suoi profili social, aveva annunciato un’imminente sorpresa ai propri fan. Finalmente, il mistero è stato svelato: la Regina del Pop ha preso parte al Pride 2021 di New York. Attraverso una video istallazione di Ricardo Gomes, che ha avuto luogo al NASDEQ di Times Square, l’artista italo-americana è stata presente all’evento. La sua partecipazione, tuttavia, non si è limitata solo alla proiezione del progetto. A sorpresa, infatti, l’intramontabile pop star si è esibita, la scorsa notte, alla Boom Boom Room dello Standard Hotel di New York. In occasione di una serata di beneficenza, in cui hanno presenziato personalità del calibro di Billy Eichner, Andy Cohen e Zachary Quinto, Madonna si è esibita in alcune delle sue storiche hit, tra cui Hung Up.

Madonna è ancora l’icona LBGTQ+ per eccellenza

Esprimi te stesso, non reprimerti” – così cantava Madonna in Human Nature nel 1995, tratta dall’album Bedtime Stories, rivendicando di fatto quanto realizzato in precedenza con il progetto di Erotica. Nonostante le critiche, le polemiche e gli attacchi verso colei che, tra le prime nella musica pop, aveva osato sdoganare la sessualità in modo così schietto, Madonna non ha mai ritrattato. Un riflesso quanto mai fedele e appropriato della sua carriera che, a partire da Everybody, primo singolo, pubblicato nel novembre 1982, è sempre più vicina a celebrare il quarantesimo anno.

Stretta nei suoi shorts di pelle nera, instancabile sul palco, Madonna è pronta all’ennesima provocazione. A partire dal suo aspetto volutamente audace, la Regina del Pop, che il 16 agosto festeggerà 63 anni, continua a lottare a modo suo contro le discriminazioni. E lo fa nella maniera in cui ha abituato i suoi milioni di fan: con la musica. Da sempre vicina alla comunità LGBTQ+, ha preso parte al party di beneficenza per un evento del Boom x Pride. Salita sul bancone riconvertito, per l’occasione, a palco, ha eseguito Hung Up e la più recente I Don’t Search I Find, tratta dall’ultimo album in studio Madame X. Dopo la performance, ha parlato al pubblico a piena voce, affermando: “Celebrare il Pride senza nessuno sarebbe stata una tragedia per me.” – aggiungendo – “Non date nulla per scontato, perché sapete cosa ci può essere dietro l’angolo. Imparate ad amare voi stessi“.

L’impegno nella lotta contro la discriminazione di genere è uno dei perni intorno ai quali ruota la leggendaria carriera di Madonna. Hit come Express Yourself e Vogue suonano nelle orecchie dei fan come veri e propri inni. La Regina del Pop, che ad oggi mantiene il titolo di artista femminile di maggior successo di sempre, ha parlato apertamente di omofobia. E lo ha fatto fin da tempi in cui prendere determinate posizioni poteva compromettere irreparabilmente la carriera. Il tempo ha dimostrato, dunque, la sua lungimiranza. E, soprattutto, che il suo impegno sia autentico.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Madonna (@madonna)

LEGGI ANCHE: Ed Sheeran, il ritorno da vampiro in “Bad Habits” [VIDEO]

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv
Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.
Segui Lorenzo su Instagram
Back to top button
Privacy