"
Cinema

Dante è il nuovo film di Pupi Avati con Sergio Castellitto: al via le riprese

L'attore romano vestirà i panni di Boccaccio nel nuovo progetto

Dopo il successo di Lei mi parla ancora, con Stefania Sandrelli e Renato Pozzetto, Pupi Avati è al lavoro su un nuovo progetto. Proprio oggi il regista ha dato il via alle riprese del nuovo film, dal titolo alquanto esplicativo: Dante. Il lungometraggio racconterà, infatti, la figura del sommo poeta, padre della lingua italiana, attraverso un punto di vista inedito: quello di Giovanni Boccaccio. Conosciuto per il Decamerone, considerato uno dei padri della nostra letteratura, è stato inoltre il primo biografo del sommo Alighieri, del quale ha ripercorso la vita nel suo Trattatello in Laude di Dante. Ed è proprio su quest’opera che il film di Pupi Avati si baserà, affidando il ruolo di Boccaccio a Sergio Castellitto.

Con Dante Pupi Avati racconta il Sommo Poeta

Il film è ambientato nel settembre 1350, alcuni anni dopo la morte di Dante Alighieri, sopraggiunta nel 1321. Giovanni Boccaccio ha infatti il compito di corrispondere a Suor Beatrice, figlia del Sommo Poeta, dieci fiorini d’oro come risarcimento simbolico. Giungendo a Ravenna, l’autore verrà a contatto, oltre che con la figlia di Alighieri, anche con tutti coloro che hanno avuto impatto negli anni d’esilio del poeta. Boccaccio, infatti, incontrerà sia chi lo ha accolto, in quegli anni, ma anche chi lo ha respinto. Attraverso quel tragitto che, anni prima, ha percorso lo stesso Dante, l’autore del Decamerone ne ripercorrerà l’intera storia, in un pieno equilibrio di ombre e luci.

Le riprese dureranno per circa undici settimane e si divideranno tra  Umbria, Marche, Toscana, Emilia Romagna e Roma. Il nuovo lavoro scritto e diretto da Pupi Avati è frutto della produzione di Duea Film con Rai Cinema e sarà distribuito in sala da 01 Distribution. Nel cast, oltre a Sergio Castellitto che ricoprirà il ruolo di Boccaccio, ci saranno anche Alessandro Sperduti (Dante giovane), Enrico Lo Verso (Donato degli Albanzani), Alessandro Haber (Abate di Vallombrosa) e Milena Vukotic (Rigattiera), tra gli altri.

LEGGI ANCHE: Auguri Sabrina Ferilli: tra le regine della fiction, con il cuore Giallorosso

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy