"
Primo pianoSport

Wimbledon Day 2, Serena Williams si ritira. Federer al secondo turno

Anche Musetti perde all'esordio. Fabio Fognini chiude vincendolo il match iniziato ieri

Piove anche oggi all’All England Club, forse per ritardare la brutta notizia di giornata: la regina del torneo Serena Williams si ritira per infortunio. La maledizione Slam continua: la ex numero 1 del mondo che tante pagine ha scritto nella storia di questo sport e di questo torneo era sul centrale contro la Sasnovich quando ha dovuto ritirarsi sul 3-3. Esce dal campo in lacrime probabilmente per un infortunio muscolare tra gli applausi scroscianti e di sostegno del pubblico. Si rimanda l’appuntamento con il 24° titolo dello slam, record detenuto prima dell’era Open da Margaret Court.

Federer al secondo turno per il ritiro di Mannarino

A proposito di recordman nella storia del tennis, Roger Federer, non senza difficoltà supera il primo turno a Wimbledon per il ritiro di Adrian Mannarino avanti 2 set a 1, ma indietro 4-2 nel quarto. Il campione di Basilea è tornato a Wimbledon, a due anni dai due match point sciupati nella finale del 2019 contro Djokovic. Grande incognita il suo stato di forma, con sole 8 partite disputate prima dell’erba inglese e dopo la doppia operazione alle ginocchia: “E’ stata una partita con tanti alti e bassi, ma complessivamente stasera mi sono divertito e ho la possibilità di giocare un’altra partita, sono contento ho lavorato duro fino a qui – ha spiegato l’ex numero 1 del mondo che ha ringraziato il pubblico inglese – “Siamo contenti del pubblico sul circuito ed è un privileogio giocare qui; sono contento di esserci riuscito dopo le difficoltà dell’anno scorso”. Al secondo turno affronterà Richard Gasquet.

Non brillano i colori italiani: fuori anche Musetti

Finisce in tre set la prima avventura di Lorenzo Musetti sull’era in carriera: perde in tre set (punteggio 6-4 7-6 6-1 in un’ora e 42 minuti) dal polacco Hubert Hurkacz, giustiziere di Sinner a Miami quest’anno. Il carrarino che non ha potuto preparare il torneo per sostenere la maturità era all’esordio assoluto sulla superficie, dove ha perso il primo tie break  in carriera dopo aver vinto gli altri 10 fino ad ora.
Brutte notizie dal tabellone femminile, con Paolini e Trevisan eliminate all’esordio rispettivamente contro Petkovic (6-4, 6-3) e Vesnina (7-5, 6-1). Mager (avanti 7-6, 6-0, 4-6 con Londero) e Caruso (sotto 7-6 con Cilic) non hanno terminato i rispettivi incontri a causa dell’oscurità. L’unica buona notizia di giornata arriva da Fabio Fognini, che riprende il match interrotto ieri contro Ramos-Viñolas (punteggio 7-6, 6-2, 6-4) e vola al secondo turno dove affronterà il serbo Djere.

LEGGI ANCHE: Wimbledon amara per Tsitsipas e Sinner, fuori all’esordio. Avanti Djokovic e Murray

Wimbledon e Famiglia Reale: la storia di un legame speciale dal campo al royal box

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy