"
Cinema

Il Mostro di Firenze ispira una nuova serie con Antonio Banderas

Banderas ricoprirà il ruolo del giornalista Mario Spezi

Il caso del Mostro di Firenze diventa una miniserie tv. Per il progetto, curato da Studiocanal, è stato reclutato Antonio Banderas. L’attore iberico, nominato al Premio Oscar per Dolor y Gloria ricoprirà, infatti, il ruolo di Mario Spezi, giornalista che ha indagato sui fatti relativi al misterioso serial killer. Quello del Mostro di Firenze, in effetti, è tra i casi di cronaca nera che più hanno scosso l’Italia nel secolo scorso. Così denominato dalla stampa dell’epoca, il ‘Maniaco delle coppiette’ si è reso colpevole infatti della morte di 14 persone tra il 1974 e il 1985, nella zona del capoluogo toscano. Nonostante siano trascorsi ormai 36 anni dall’ultimo delitto, il caso ha lasciato un’impronta indelebile nella memoria collettiva.

Il Mostro di Firenze, dopo decenni il ricordo è ancora vivo: in arrivo la nuova serie

Era il 14 settembre 1974 quando Pasquale Gentilcore e Stefania Pettini vengono trovati senza vita vicino a Borgo San Lorenzo. La coppia è stata solo la prima di una lunga sequela di omicidi seriali perpetrati da una figura – o più figure misteriose – nel lasso temporale che va dal 1974 al 1985. Forse per l’ineffabilità del vero colpevole, forse per l’insieme di intrighi e di realtà sotterranee che le indagini hanno portato alla luce, il Mostro di Firenze ha continuato a suscitare l’attenzione del pubblico. Già a partire dal 1986, infatti, il caso aveva ispirato un film, diretto da Cesare Ferrario, intitolato per l’appunto Il mostro di Firenze. Ispirato all’omonimo libro di Mario Spezi, il progetto offriva una fedele ricostruzione dei fatti. Nel 2009, inoltre, Antonio Grimaldi ha diretto una miniserie in sei puntate, in onda prima su Fox Crime e poi su Canale 5.

Nonostante i numerosi progetti realizzati, tuttavia, la curiosità sul Mostro sembra ancora tanta. Per questo, dunque, è in arrivo una nuova serie, The monster of Florence, che ne ripercorrerà gli eventi. Per la regia del danese Nikolaj Arcel, la serie si baserà sul romanzo inchiesta The monster Of Florence: A true story. Scritto da Douglas Preston e Mario Spezi, in Italia è uscito con il titolo di Dolci colline di sangue, nel 2006. Al centro delle vicende ci sarà Antonio Banderas, nei panni di Mario Spezi. Insieme a Preston, il giornalista ha avuto il merito di portare a galla alcuni errori nelle indagini commessi, all’epoca, dalla polizia. Insomma, una serie dal sapore fortemente italiano che riporta alla luce una ferita aperta e mai del tutto guarita.

LEGGI ANCHE: Oliver Stone presto a Roma: sarà ospite del Piccolo America

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy