"
Esclusiva VelvetLifestyle & Glamour

Fendi Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022: l’omaggio alla Roma pasoliniana

L'ultima collezione di Kim Jones presentata in occasione della Paris Fashion Week 2021

Pasolini ha osservato Roma diventare moderna e questo è ciò che m’interessa: collegare le epoche, il vecchio con il nuovo, il passato con il presente”. Una connessione contemporanea tra varie ere, estetica e cultura è questa la visione di Kim Jones. Il nuovo direttore artistico della Maison Fendi si lascia suggestionare da periodi lontani per la sua narrativa della collezione Fendi Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022. La Roma pasoliniana diventa fonte d’ispirazione nel realizzare la collezione di alta moda presentata durante la Paris Fashion Week 2021. Una sublime trasfigurazione del passato nel presente, per celebrare l’eterna bellezza della Capitale. Un incontro tra diversi periodi storici dove l’antico è suggestione per il nuovo e il passato si fonde con il presente.

Fendi Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022: un crocevia poetico nell’Antica Roma

La poetica del regista romano Pier Paolo Pasolini presenta una lente attraverso cui esplorare la Capitale. Il fascino della Caput Mundi e la sua storia eterna diventano protagonisti della sfilata Fendi Haute Couture e vengono reinterpretati da Kim Jones in un’ottica moderna. Un racconto narrativo dove nulla è come sembra. La sovrapposizione temporale si traduce in ricami e tessuti jacquard, le statue di marmo diventano drappeggi e motivi trompe l’oeil, mentre le sculture del Bernini si raccontano attraverso l’abile lavorazione della pelle. Creazioni incastonate con ricami Cornely e perline di cristallo, che individuano una trasfigurazione mirabile del passato nel presente.

Nella collezione Fendi Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022 troviamo da una parte la direzione creativa di Kim Jones, dall’altra la fantasia del regista Luca Guadagnino, che dirige la video-sfilata della Maison girata a Cinecittà, con la presenza di icone dal calibro di Kate Moss e Amber Valletta. Su tutti però pesa un’eredità forte che oscilla in uno spazio temporale cristallizzato: Pier Paolo Pasolini. “Pasolini ha visto Roma diventare moderna, e questo è ciò che trovo più interessante: connettere le ere, l’antico con il nuovo, il passato col presente”, chiosa Jones per raccontare la sua alta moda.

Roma è una città affascinante perché ha tantissimi passatidichiara Kim Jones Io sono stato attratto da Pasolini, perché sono sempre stato ispirato dalla sua visione del mondo. Pur essendo un outsider della storia romana, la sua voce resta una costante“.

Alla guida del menswear di Louis Vuitton prima e di Dior poi, il designer inglese dal Dna cosmopolita in poco tempo ha modificato i codici dell’estetica maschile. Attualmente il talentuoso stilista si appresta a rivoluzionare anche quelli femminili. Dalla scena inglese fino a passare all’haute couture di Fendi, Jones è rimasto fedele a una visione aperta e sperimentale. Uno stile che non perde mai di vista l’heritage dei marchi con cui si confronta. Incedono nella passerella Fendi Haute Couture Autunno/Inverno 2021- 2022 delle silhouette a colonna di abiti con trasparenze seducenti, drappeggi e linee asimmetriche. C’è largo spazio ai ball gown, agli abiti da sera ampi, a raffinate creazioni in sete preziose dalle linee vaporose che riscrivono i canoni dell’eleganza contemporanea.

La collezione Fendi Haute Couture Autunno/Inverno 2021-2022 è un trionfo della bellezza classica e della Capitale

E d’altronde il legame tra Fendi e Roma è imprescindibile nelle elaborazioni della sua moda. La Maison rende omaggio all’antica narrativa della Couture, alimentando un inno alla femminilità senza tempo. In questa nuova alta moda convivono i drappeggi dei pepli romani, le volute dei capitelli, le texture dei mosaici. Le giacche costruite su tasselli di pelliccia riciclata stratificata sul tulle ricordano i mosaici dei pavimenti dei palazzi patrizi capitolini. L’architettura del Palazzo della Civiltà Italiana, quartier generale del colosso LVMH, viene declinata nei cuissard in pelle in cui tacchi riproducono le arcate del Colosseo, che sono anche quelli ripresi dall’architettura razionalista del Palazzo della Civiltà italiana, alias il Colosseo quadrato. Un lavoro che non riguarda solo l’abbigliamento, ma contempla anche gli accessori. Appare quindi una Roma dall’Eterna Bellezza senza tempo. Come non notare gli earcuff ispirati alle anfore o i bracciali, disegnati da Delfina Delettrez Fendi, che richiamano il marmo delle statue romane. Sulle borse sono raffigurati persino affreschi e dipinti rinascimentali.

LEGGI ANCHE: Balenciaga Autunno/Inverno 2021-2022: il grande ritorno dell’Haute Couture 

 

Elena Parmegiani

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton, arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy.
Back to top button
Privacy