Musica

Nicola Piovani con i Viaggi di Ulisse a Roma: lo spettacolo canta la curiosità dell’eroe

Lo spettacolo musicale è stato inaugurato il 18 luglio all'Auditorium Parco della Musica a Roma

Con Viaggi di Ulisse, Nicola Piovani torna ad esplorare musicalmente un personaggio che ci ha affascinato anche al di là dei banchi di scuola. Con uno spettacolo, realizzato sotto forma di racconto in musica, l’autore ha inaugurato il suo percorso all’interno della Fondazione Musica di Roma.

Viaggi di Ulisse di  Piovani all’Auditorium Parco della Musica a Roma

Nella suggestiva Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, Nicola Piovani ha inaugurato il suo racconto in musica il 18 luglio. L’autore ha scelto di approfondire l’eroe omerico avvalendosi delle parole di grandi scrittori. Da Omero a quelle più moderne di James Joyce, passando per Konstantinos Kavafis, Pindaro, Torquato Tasso e anche Saba. I testi vengono recitati in video dagli attori Massimo Popolizio, Carlo Cecchi, Mariano Rigillo, Paila Pavese, Virgilio Zemitz, Massimo Wertmuller e Chiara Baffi. Sullo sfondo delle musiche e delle parole sono proiettati i disegni di Milo Manara.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nicola Piovani (@nicolapiovaniufficiale)

Ulisse, l’eroe della curiosità che emoziona anche in musica

In un’intervista rilasciata all’Ansa, Nicola Piovani ha motivato la sua scelta di dedicare uno spettacolo ad Ulisse. Dell’eroe omerico, infatti, viene messa in evidenza soprattutto la “curiosità e la capacità di andare oltre i limiti e i confini”. E proprio la curiosità risalta in tutto lo spettacolo in musica tramite il racconto di alcune delle avventure più significative dell’Odissea. Dall’incontro con le Sirene all’approdo sull’isola dei Lotofagi, per poi passare all’ incontro con il gigante Polifemo. E poi il ritorno a casa, alla sua Itaca, abbandonata poco dopo per provare l’impresa di andare oltre le colonne d’Ercole. La scelta della musica, inoltre, trasmette le emozioni che si possono celare dietro alle parole e restituisce un po’ di originalità ad un mito nato proprio per essere cantato. “Ogni artista – ha dichiarato Piovani ad Ansa – nel rappresentare questo personaggio dalle tante facce ne sceglie una. Noi ci siamo trovati d’ accordo scegliendo quella della curiosità di chi vuole guardare oltre il visibile“.

LEGGI ANCHE: Box Office: la polemica per Black Widow. Bentornato a casa, Bellocchio

Roberta Gerboni

Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all’ Università degli Studi di Siena a seguito di una laurea triennale in Lettere conseguita a Catania. Giornalista pubblicista da aprile 2015, ha collaborato per tre anni presso la Redazione del Corriere di Gela, settimanale presso cui ha svolto il periodo di tirocinio per la professione giornalistica. In seguito si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità, per approdare a VelvetMag nel 2019.
Back to top button
Privacy