Cinema

Venezia 78, Pedro Almódovar presenterà in concorso “Madres Paralelas”

Il regista spagnolo aprirà la Mostra del cinema di Venezia con il nuovo lungometraggio

Il Festival di Cannes 2021 è appena giunto alla conclusione e ora, i riflettori, sono puntati sulla prossima kermesse: la 78esima Mostra del Cinema di Venezia, che si terrà dal 1° all’11 settembre. Cominciano a trapelare le prime informazioni. Dopo la conferma della presentazione, in anteprima mondiale, di Dune di Denis Villeneuve e del Leone d’Oro alla carriera per Jamie Lee Curtis, il lido vedrà un altro grande nome coinvolto nella kermesse: Pedro Almódovar. Al regista spagnolo spetterà infatti il compito di aprire l’evento, presentando il suo nuovo lavoro: Madres Paralelas.

Pedro Almódovar si ricongiunge con le sue muse: Penelope Cruz e Rossy De Palma

Per il regista Premio Oscar, Madres Paralelas è un ritorno alle origini. Dopo essersi ricongiunto con Antonio Banderas per Dolor y Gloria nel 2019, Pedro Almódovar ha riportato sul grande schermo le sue muse storiche, Penélope Cruz e Rossy De Palma. Al contempo, la pellicola assisterà anche alla presenza Aitana Sánchez Gijón, Milena Smit, Israel Elejalde e Julieta Serrano. Stando a quanto dichiarato in occasione dell’inizio delle riprese, il lungometraggio costituirà per il regista il ritorno “all’universo femminile, alla maternità, alla famiglia“, tematiche a lui care, come ha dimostrato nel corso della sua carriera. Almódovar le affronterà, sviscerandole da un punto di vista totalmente inedito. Il suo scopo con Madres Paralelas consisterà nel raccontare la maternità dal punto di vista delle “madri imperfette“, ovvero le tre donne protagoniste (interpretate rispettivamente da Penelope Cruz, Aitana Sánchez Gijón e Milena Smit).

Pedro Almodovar e il legame con la Mostra del Cinema di Venezia

Ritratto intenso e sensibile di due donne che si misurano con i temi di una maternità dai risvolti imprevedibili, della solidarietà femminile, di una sessualità vissuta in piena libertà e senza ipocrisie.” – così il profilo Instagram della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia ha annunciato, poco fa, la partecipazione di Pedro Almódovar alla 78° edizione della kermesse. E con il lido, il regista spagnolo dimostra di avere un legame speciale e duraturo, affermando a riguardo: “Nasco come regista proprio a Venezia nel 1983… nella sezione Mezzogiorno Mezzanotte. Trentotto anni dopo vengo chiamato a inaugurare la Mostra. Non riesco ad esprimere la gioia, l’onore e quanto questo rappresenti per me senza cadere nell’autocompiacimento. Sono molto grato al festival per questo riconoscimento e spero di esserne all’altezza“. La proiezione del film avverrà nella Sala Grande del Palazzo del Cinema nella serata di apertura, mercoledì 1° settembre.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La Biennale di Venezia (@labiennale)

LEGGI ANCHE: Cannes 2021, come il ‘neorealismo’: dalle macerie si può ricostruire

Lorenzo Cosimi

Dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Grazie all’esperienza universitaria approda a Velvet Mag, scoprendo un’inaspettata vocazione per la scrittura.
Back to top button
Privacy