"
Primo pianoSport

Sport, Lotto alla conquista dell’America. Mercedes lascia la formula E a fine 2022

Il marchio veneto che veste il nostro n.1 Matteo Berrettini cede i diritti a WHP. La casa tedesca investe maggiori fondi in prodotti di serie ed elettrico

Rivoluzione nei percorsi dei brand legati alle sponsorship sportive. Il marchio italiano Lotto Sport Italia – che veste per inciso tra tanti il n.1 del tennis azzurro Matteo Berrettini – e la Mercedes hanno annunciato praticamente in contemporanea delle grandi novità di segno opposto.
Il gruppo newyorkese WHP Global ha acquisito i diritti mondiali dello storico marchio trevigiano per potenziarne la penetrazione sul mercato americano. Diverso il percorso della casa automobilistica tedesca. Autentica dominatrice degli ultimi campionati di F1, ha annunciato dal 2022 il cambio di strategia. Lascia la formula E per potenziare i prodotti di serie ed elettrici.

Lotto Sport Italia verso gli USA

L’annuncio è arrivato ieri sera attraverso una nota congiunta di WHP Global e di Lotto Sport Italia di Trevignano in provincia di Treviso. Riguarda l’acquisizione da parte del gruppo americano dei diritti mondiali del marchio sportivo guidato da Andrea Tomat.
Nel dettaglio l’accordo per quanto si legge nella comunicazione prevede l’apporto di  “importanti risorse finanziarie a LSI e allo sviluppo del marchio Lotto a livello globale“.  Lotto Sport continuerà a gestire i mercati geograficamente più vicini di Europa, Medio Oriente e Africa. Mentre secondo quanto riporta l’agenzia ANSA WHP si concentrerà sulla diffusione negli USA come in tutto il continente americano. Il marchio Lotto al momento vale il 18% delle vendite complessive dello sportsystem nel mondo.
L’operazione è stata condotta sotto la regia di Mediobanca, e non implica partecipazioni societarie di WHP in Lotto. Prevede invece un’iniezione di liquidità stimata in 100 milioni di euro, pari alla metà delle esposizioni debitorie.

La Mercedes torna al mercato di serie

La Mercedes trasferirà le risorse dedicate al mondiale di Formula E per utilizzare l’esperienza maturata nelle competizioni verso prodotti sviluppati in serie“. Arriva secca e senza appello la nota, a borse chiuse nella serata di ieri dalla casa automobilistica tedesca. Si tratta di una scelta strategica di sviluppo che trasferisce risorse dal campionato mondiale di Formula E – appena vinto a Berlino solo domenica scorsa – alla fine della stagione 2022 verso “un’elettrificazione accelerata della sua gamma volta a offrire tre piattaforme completamente elettriche che saranno lanciate nel 2025” – prosegue la nota.

Il marchio della Stella aveva un team ufficiale brandizzato Mercedes dalla stagione 2019/2020, e detiene i titoli mondiali sia piloti con Nyck de Vries che costruttori. La casa tedesca resta invece in Formula 1 dove ha vinto tutti i titoli piloti (con Lewis Hamilton) e costruttori dal 2014. Il comunicato infatti chiosa ricordando le “attività nel motorsport, nella Formula 1″ e lo status di “miglior laboratorio per sviluppare e testare tecnologie sostenibili ed efficienti in futuro“.

LEGGI ANCHE: Sport, F1: cancellato il Gp di Suzuka in Giappone del 10 ottobre a causa della pandemia

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy