"
Arte e CulturaDesign e ArchitetturaPrimo piano

Salone del Mobile 2021: i vent’anni di Armani Casa ed il debutto nell’arredo di Dolce & Gabbana

L’evento internazionale più importante per il settore legno ed illuminazione in scena a Milano

E’ stato ribattezzato per l’occasione Supersalone, perchè dopo lo stop forzato della pandemia torna più grintoso che mai. Il Salone del Mobile 2021 porta in scena a Milano le più importanti novità per l’arredo casa. La manifestazione si protrarrà fino a venerdì 10 settembre 2021. L’edizione live sarà la prima a riunire tutte le categorie merceologiche, diventando così un evento ancora più speciale. Si potranno ammirare, infatti, le tendenze di design ed architettura, con uno sguardo al business e alla cultura. Tre sono le tipologie presenti: si parte dal classico, dato dall’artigianalità nella realizzazione di mobili ed oggetti. Non mancherà poi di certo il design, grazie ai prodotti innovativi che guardano alla funzionalità ed al senso estetico. Infine la sezione x-Lux, dedicata al lusso, che coniuga qualità e tecnologia dei prodotti rivolti al mondo casa.

Salone del Mobile 2021: un grande segno di speranza per l’Italia che riparte

Un’edizione felice è questa del Salone del Mobile 2021, un primo grande evento in presenza post pandemia dedicato ad un settore chiave del nostro Made in Italy. Di certo l’arredo non ha risentito in questi ultimi mesi quando tutti, a causa del lockdown, ci siamo ritrovati a cercare on line le migliore soluzioni per rendere la nostra dimora il più confortevole possibile. Questa settimana del design si differenzia però dalle altre. Il Salone del Mobile, alla fiera di Rho, mette in luce tutte le novità dei mobili.

Ad affiancarlo il Fuorisalone in città

La manifestazione, scandita da mostre, presentazioni, talk, installazioni è capitanata e curata da Stefano Boeri. Il percorso espositivo permetterà alle aziende di presentare mobili e appuntamenti che attirino non solo gli addetti ai lavori, ma anche il grande pubblico. Una scelta che cavalca proprio l’ondata dell’enorme interesse che la casa ha assunto in questi mesi. A causa delle restrizioni sanitarie si è deciso di rimandare l’importante ricorrenza della sessantesima edizione del salone del Mobile al 2022.

L’inaugurazione al cospetto del Presidente Sergio Mattarella

La settimana del design si svolgerà quindi prettamente su Milano. Una scelta che ambisce a sottolineare anche il profondo legame tra la città meneghina e l’evento fieristico stesso. Un Supersalone che nasce su un clima di rinnovata fiducia, dopo essere stato cancellato per ben due volte di fila per la pandemia. Non a caso Sergio Mattarella ha inaugurato l’edizione speciale del Salone del Mobile di Milano. Il Presidente ha sottolineato: “la particolare importanza di questo appuntamento, punto di riferimento mondiale per il settore di cui il Paese è all’avanguardia”. Ed ancora: “ Questa occasione che raccoglie coraggio di impresa, creatività, fantasia e cultura, è di straordinario significato in questo momento per il rilancio e la ripresa del Paese. Il Salone è un punto d’incontro e di racconto che consente la proiezione del nostro Paese verso i mercati internazionali, ma anche sollecitazione per il mercato interno per riprendere attività con pienezza e successo”. 

Il salone del Mobile 2021: tutti i big presenti in fiera

Cosa possiamo ammirare in questi giorni? Innanzitutto Re Giorgio festeggia i suoi primi vent’anni della prestigiosa linea Armani Casa. Un progetto che estende la visone estetica del designer anche nell’abitazione. La linea di mobili ed arredamento ha avuto un grande successo e molti stilisti dopo di lui ne hanno seguito l’esempio. Il valore del bello senza tempo, questa è la filosofia che caratterizza fin da sempre sia la moda, che l’arredo firmato Armani.

Tra le novità Dolce & Gabbana al debutto della linea casa

I designers sviluppano con una collezione di ben quattrocento pezzi di arredamento. Anticipata il 28 agosto a Venezia con un allestimento da sogno alla Scuola Grande della Misericordia, le proposte sono sviluppate sui pattern delle fantasie leopardate e sull’iconico carretto siciliano. Compare anche un suggestivo blu mediterraneo. Un progetto su cui i creativi meditavano da tempo, avendo fin da sempre un’immensa passione per l’arredo ed il design. L’incontro poi con il gruppo Luxury Living ha gettato le basi alla realizzazione dell’ambiziosa iniziativa. I maestri vetrai veneziani hanno sviluppato per Domenico Dolce e Stefano Gabbana, per il tema carretto, un’istallazione che sembrava una cascata di cristalli composta da tremila tubi colorati.

Alberi sonori e piatti gourmet: 425 marchi presenti

Oltre ai celebri stilisti tra le novità più curiose del Salone del Mobile 2021 troviamo gli alberi sonori di Forestami, i piatti gourmet di Identità Golose, la mostra dell’ Adi “Take Your Seat. Prendi posizione”, dedicata alle sedie che hanno vinto il celebre Compasso d’Oro. Ad allietare l’evento anche i progetti degli studenti di quarantotto scuole di design. Nei quattro padiglioni della fiera si respira lo spirito della spensieratezza pre-pandemica. Cartellino timbrato anche per Kartell che espone le sue icone e alcune novità disegnate da Philippe Starck, ma anche per Edra, Driade, Poliform, Flexform, Scavolini, Moltemi, Monotti. Sono ben 425 i marchi presenti. Il 50% dei biglietti finora venduti è stato acquistato da stranieri. C’è folla anche nei distretti del design, all’Orto Botanico di Brera, fino al Museo della Scienza e della Tecnologia. Una ripartenza sotto la migliore stella.

LEGGI ANCHE: Il Canto degli Italiani, 174 anni di storia dell’Inno nazionale sempre più amato 

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button
Privacy