Tennis, Indian Wells: Sinner agli ottavi di finale in attesa del vincente tra Berrettini e Fritz

Il ritiro di Isner, causa nascita del terzo figlio, potrebbe vedere nel Mille del deserto americano lo "scontro" tra il n.1 e il n.2 del nostro tennis

John Isner si ‘regalato’ la nascita del terzo figlio questa settimana e allo stesso tempo un vero e proprio sogno ad occhi aperti per i tantissimi tifosi del tennis azzurro. Senza disputare il suo terzo turno al torneo di Indian Wells, Jannik Sinner si ritrova qualificato per il successivo: gli ottavi di finale del prestigioso Master Mille – così si chiama il circuito dei tornei Atp al di sotto degli Slam – che si disputa nel cuore del deserto americano.

E’ una giornata piuttosto movimentata. Ho bisogno di tornare a casa per stare con la famiglia, questo è il mio dovere in questo momento. – ha spiegato John Isner annunciando il ritiro – E’ molto più importante del tennis“. Non contano più i precedenti qui – 1 a 0 per l’americano nel Masters 1000 di Cincinnati – ma il prossimo avversario. Chi sarà? Qui viene il bello: Jannik n.14 del ranking mondiale attende il vincente dello scontro tra Fritz e Matteo Berrettini. Sì proprio lui, il n.1 del tennis azzurro; oggi n.7 assoluto. Resta poi in corsa anche l'”ultimo” italiano per ranking – n.30 – Fabio Fognini che lo scoglio, difficilissimo da superare, del n.3 del mondo Stefanos Tsitsipas.

Berrettini vs Sinner: n.1 vs n.2 del tennis azzurro

Un confronto affascinante e atteso tra la solidità del tennista romano, e la promessa altoatesina. Il primo reduce da una stagione già più che convincente fin qui – con la finale di Wimbledon e una race per il Torneo dei Maestri che lo vede addirittura sesto. Senza la classifica bloccata avrebbe già superato anche Nadal dopo Federer. Alti – Atp 500 di Washington – e bassi – continuità e servizio – ma come è giusto che a vent’anni. Race comunque che è l’obiettivo anche di Sinner: sicuro di giocare come testa di serie n.1 le Next Gen a Milano – torneo che ha già vinto – ha ancora aritmeticamente la possibilità di giocare anche le Atp Finals. Berrettini rientra già nella top 8. Complice lo stop fino a fine anno di Nadal e l’incertezza rispetto a Djokovic, Jannik vuole provare la rincorsa proprio alle Finals, che quest’anno per la prima volta si disputeranno a Torino. Il 2021 è stato per addetti ai lavori e tifosi inebriante per lo sport e ricco di successi nel tennis. Chi l’ha detto che non dobbiamo sognare  di aver ben due portacolori al Torneo dei Maestri?

LEGGI ANCHE: Jury Chechi, il ‘signore degli anelli’ compie oggi 52 anni

Exit mobile version