La Milanese 2: il grande ritorno di Michela Proietti tra salotti meneghini e bon ton

Sull'onda del successo del primo volume continua l'ironica guida dello stile per signore

La cultura dei salotti, il cinema matinée, i riti mondani, le destinazioni balneari per antonomasia, ovviamente in Liguria e in Toscana, l’educazione dei figli e gli eventi irrinunciabili. Ne La milanese di Michela Proietti avevamo trovato anche i matrimoni, gli animali domestici e i mariti. Una lettura che ci aveva letteralmente rapito ed incuriosito. Ora tutto ciò ritorna per la gioia di tutti gli appassionati di moda e bon ton. Michela Proietti ha presentato infatti giovedì 7 ottobre 2021 al 10CorsoComo di Tiziana Fausti, il sequel della sua opera: La Milanese 2. Il viaggio continua. La guida ironica per diventare una perfetta cittadina della città meneghina.

La Milanese 2 non solo un libro, ma un vero e proprio stile di vita

La donna più internazionale d’Italia è cresciuta da mamme globetrotter, balie neozelandesi e specialmente dal “tato dell’Essex”. La milanese va a New York con l’obiettivo di sentirsi un po’ come a Milano, ma poi arreda casa propria come a Tokyo per non apparire troppo provinciale. La mattina si sveglia e sa che deve cominciare a correre e, probabilmente, prendere un aereo. O almeno un monopattino, per lanciarsi in una giornata multiforme.

L’attendono immersioni nel foliage e dinner conversations irrinunciabili. Ma anche lecture sull’empowerment e seminari di PNL, corsi di yoga e incontri galanti con sex toys ultimo modello, e-shopping e cena a chilometro zero, consigli d’amministrazione e appuntamenti dallo sciamano. Stancante solo a pensarci? Non per lei, che come motto ha “work hard, play hard” e che nelle pagine de La Milanese 2. Il viaggio continua volteggia, seguita dall’ironia colta e leggera dell’autrice, tra mondanità e impegno. Perché coniugare ricerca della perfezione e qualità della vita si può: una milanese lo sa, perché lo fa da generazioni.

Michela Proietti

La milanese chiama e le sciure rispondono

Per festeggiare l’arrivo del nuovo volume La Milanese 2 un folto raduno mondano-chic ha animato Milano. La giornalista del Corriere della sera e scrittrice Michela Proietti prosegue infatti con la sua solita verve il racconto sulla capitale morale attraverso le sue dame e le loro abitudini. Artisti, stilisti, intellettuali e socialitè fanno ormai a gara per essere citate nei libri della loro autrice di riferimento. La nuova milanese non è per forza nata in città, anzi, come ha detto Lina Sotis, che ha passato il testimone di notista di costume alla Proietti, “quelle che fanno perfettamente le milanesi sono le importate”. Perfetta nei panni della sciura Caterina Balivo, conduttrice della serata, mentre Tomaso Trussardi, sul palco con l’autrice e il suo levriero Odino raccontava come chi arriva a Milano sogni solo di conquistarla e diventare un perfetto milanese.

Susanna Messaggio

Tanti gli ospiti VIP intervenuti alla presentazione de La Milanese 2

In prima fila ad applaudire le milanesi doc Luisa Beccaria, Lella Curiel, Una Donà Dalle Rose, Cristina Cairo, Fernanda Casiraghi, Beatrice Valli, Sandra Vecchi Berton, Laura Poretti, Cristiana Schieppati, Cristina Ferrari, Daniela Iavarone, Titti Pedone, Gina Cherubini, Fanny Bonet Montserrat e Chiara Baschetti, Sabrina Jencinella Percassi. Non è mancata nemmeno la decana delle PR milanesi Emanuela Schmeidler, Barbara Bertelli, Allegra Riccadonna (lady Pozzetto), Romina Pierdomenico (lady Greggio), Sara Testa, Mapi Danna, Elena Aravecchia, Orsola Amati e Susanna Messaggio, che ha improvvisato un monologo in milanese.

Raffaella Curiel; Michela Proietti; Anita Lissona

E siccome nessuno resiste al fascino della milanese, non mancava un degno parterre maschile

Tra questi: gli imprenditori Santo Versace con la moglie Francesca, Davide Oldani, Gianluigi Cimmino, Massimiliano Ferrari, Mauro Lorenzi, Arturo Artom con la moglie Alessandra Repini, Carlo Mengucci, Andrea Caravita, Alessandro Enriquez, Antonio Frana, Gianmaria Sainato. Ed ancora Ivan Damiano Rota, Luciano Barletta, Piero Salvatori, Mattia Boffi Valagussa e l’artista Omar Hassam.

Presenti anche il re degli influencer Gianmaria Sainato, il dj e producer Luciano Barletta, collaboratore di Bob Sinclair, l’architetto Elio Messi e lo stylist Antonio Frana. Al termine della serata tutti a brindare con champagne e con il gelato al nuovo gusto La Milanese, creato appositamente per l’autrice del libro. Ed è subito festa.

Ivan Damiano Rota; Michela Proietti

 

LEGGI ANCHE: Elisabetta Franchi: ” La moda è capricciosa, ma io lo sono ancora di più” 

Exit mobile version