"
NewsPoliticaPrimo piano

Scioglimento Forza Nuova: mozioni approvate alla Camera e al Senato

Via libera a Montecitorio al documento del Pd che impegna il Governo. A Palazzo Madama passa la mozione contro "tutte le realtà eversive"

La Camera dei Deputati ha approvato la mozione contro l’organizzazione neofascista Forza Nuova, presentata dalle forze del Centrosinistra. Nel documento i parlamentari chiedono al Governo di agire per lo scioglimento di Forza nuova e delle formazioni neofasciste. Il Centrodestra si è astenuto. Ieri, 20 ottobre, l’aula del Senato aveva approvato l’ordine del giorno in cui sono confluite le quattro mozioni depositate dal Partito Democratico, dal M5S, da Liberi e Uguali e da Italia Viva sullo scioglimento di Forza Nuova.

Forza Nuova e l’assalto alla Cgil

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l’assalto alla Cgil dello scorso 9 ottobre a Roma, al quale hanno partecipato i leader neofascisti Roberto Fiore e Giuliano Castellino, e altri esponenti dell’estrema destra. Due giorni fa, nell’informativa alla Camera sui fatti, la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, non ha usato mezzi termini. L’irruzione nella sede della Cgil è stata uno sfregio alla democrazia“, ha detto. Un episodio che ha turbato l’opinione pubblica per la sua “violenza distruttiva “. Nella ricostruzione dettagliata che Lamorgese ha fatto ai deputati ha parlato di “8 angoscianti minuti“.

Senato, ok alla mozione di Centrodestra

Via libera a Palazzo Madama anche alla mozione del Centrodestra che si pone l’obiettivo di contrastare “tutte le realtà eversive“, “anche quelle di sinistra“, e di dare seguito “agli accertamenti della magistratura” sugli scontri e sull’assalto alla sede nazionale del Cgil. L’ordine del giorno del Centrosinistra che ha ricevuto il via libera in Senato indirizza invece il governo ad applicare la legge Scelba, ma non è vincolante. Ciò significa che l’esecutivo non è obbligato a procedere rispetto a quanto deciso dal Parlamento. Dal febbraio 2020 a ieri 18 ottobre si sono svolte in Italia 5.569 manifestazioni di protesta. Oltre la metà si sono tenute nel 2021: ben 1.526 hanno riguardato la contestazioni al Green Pass. Le forze dell’ordine che hanno dovuto fronteggiare questo genere di situazioni sono aumentate di oltre 17mila unità.

LEGGI ANCHE: Scontri di Roma, Lamorgese: “Nessuna ombra sulla polizia”

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy