"
NewsPoliticaPrimo piano

Roma, la giunta Gualtieri: al Bilancio Silvia Scozzese, vicesindaca

Torna a Palazzo Senatorio la ex assessora di Ignazio Marino. A Gotor la Cultura mentre la dirigente Mit Ornella Segnalini va ai Lavori Pubblici

Un esecutivo capitolino certamente a trazione dem ma ripartito in pari quota fra uomini e donne. Così il neo sindaco di Roma, Roberto Gualtieri (nella foto), ha presentato oggi 3 novembre la sua giunta. Silvia Scozzese (nella foto) torna a guidare l’assessorato al Bilancio, dopo averlo condotto nella seconda giunta Marino. E stavolta ottiene anche il ruolo di vicesindaca. La squadra contiene politici e tecnici di area. Esponenti che appartengono a quasi tutti i partiti della coalizione e alle loro correnti. Il Pd ottiene Sabrina Alfonsi – già presidente del Municipio del centro storico – ai Rifiuti e Ambiente, Maurizio Veloccia – già minisindaco del Portuense – all’Urbanistica e il consigliere regionale Eugenio Patanè ai Trasporti.

Giunta Gualtieri, Gotor alla Cultura

La vicesindaca Silvia Scozzese è stata finora membro della struttura di Palazzo Chigi che si occupa dell’attuazione del Recovery Plan e, in passato, Commissario al debito storico del Campidoglio. In giunta il coordinatore della lista civica pro Gualtieri, Alessandro Onorato, (per anni consigliere capitolino) diventa assessore al Turismo, Grandi Eventi e Sport, mentre la capolista Monica Lucarelli, già presidente dei giovani imprenditori cittadini, va alle Attività Produttive e Pari Opportunità. La Cultura, altra delega di peso a Palazzo Senatorio, va a Miguel Gotor, docente di Storia a Roma Tre e già senatore, in quota Articolo Uno.

Segnalini, new entry ai Lavori Pubblici

Sinistra Civica Ecologista piazza Andrea Catarci alla Partecipazione. Il contenitore civico Roma Futura – guidato da Giovanni Caudo – ottiene in giunta la Scuola e il Lavoro con Claudia Pratelli, funzionaria della Cgil e già assessore al Municipio del Salario. Per il Sociale e la Salute il sindaco Gualtieri ha scelto Barbara Funari, coordinatrice romana dei cristiano-sociali di Demos. Si tratta di una formazione che con Paolo Ciani aveva ottenuto la terza piazza alle primarie. Altro partecipante ai gazebo è Tobia Zevi, ricercatore quarantenne, che spunta l’assessorato al Patrimonio e le Politiche Abitative. Chiude la compagine la new entry Ornella Segnalini, dirigente del ministero delle Infrastrutture, ai Lavori Pubblici e Infrastrutture.

LEGGI ANCHE: Squid, truffa milionaria con la criptovaluta ispirata alla serie Netflix

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy