"
Tendenze Moda

Vittorio Camaiani il defilè sui colori di Rothko a Palazzo Colonna

Nella barocca Coffee House va in scena la presentazione moda invernale

Si ispira a uno dei maggiori esponenti dell’espressionismo astratto, precisamente al pittore statunitense Mark Rothko, la nuova collezione del couturier Vittorio Camaiani. Il Poeta della Moda sceglie di presentare ancora una volta la sua ultima fatica presso la barocca Coffee House di Palazzo Colonna attraverso un défilé live. La sfilata si inserisce all’interno della mostra I Sette Vizi Capitali e Contrappassi di Amedeo Brogli, fortunato dialogo tra moda e arte a cui Camaiani partecipa insieme ad altri sei nomi dell’haute couture italiana interpretando l’abito Gola ispirato nei colori ai peccati capitali rappresentati da Brogli.

ph. credits: Giancarlo Fiori

Vittorio Camaiani: collezione Fall/Winter 2021-2022 ispirata alle tele di Mark Rotcho

Rothko appartiene al momento del Colorfield Painting, che significa pittura delle campiture, in cui le tele, solitamente di grandi dimensioni, vengono ricoperte interamente di colore escludendo ogni forma di segno. Le opere di Mark Rothko possono definirsi “capolavori tragici” in quanto rappresentano alla perfezione la tragedia esistenziale dell’artista stesso. Non si riconosce un soggetto preciso, ma le tele vogliono creare un legame intenso ed emotivo con gli spettatori. E sono proprio queste tele essenziali di Mark Rothko ad aver colpito lo sguardo dello stilista Vittorio Camaiani, che ammirava le sue opere pittoriche e che forse rifletteva già da tempo sui colori del maestro statunitense. Come se fosse un appuntamento rimandato nel tempo, è arrivato con questa collezione il momento di percorrere insieme quella strada costellata da pennellate di colore spesso circondate dai blu e dal nero.

ph. credits: Claudio Martone

Camaiani e le sue collezioni ispirate al mondo dell’arte

Non è la prima volta che la moda di Camaiani si lascia suggestionare dall’arte. Nel corso dei suoi trent’anni di carriera il designer si è lasciato ispirare per le sue collezioni anche dai baffi di Velasquez, dalle nuvole di Magritte, dai labirinti di Escher e dal futurismo di Pannaggi. Nella parte giorno della collezione Autunno/Inverno 2021-2022 intitolata Vittorio Camaiani Sui Colori di Rothko ritroviamo le nuances cromatiche che l’artista lettone, naturalizzato americano, amava dipingere in orizzontale e che lo stilista ha reso verticali per poter allungare sul capo un pensiero positivo e pieno di colore. Nella parte scura della collezione ritroviamo invece i colori all’interno degli abiti. I look proposti sono facilmente indossabili per una donna che non rinuncia all’eleganza, ma con uno sguardo anche alla comodità.

ph. credits: Claudio Martone

Applausi per la nuova collezione e per la gonna definita “grattacielo”

Una creazione in cui le fessure praticate nel tessuto nero escono i colori accesi del Maestro che riceve un particolare apprezzamento del pubblico in sala. D’effetto poi le bluse “vedo non vedo” che toccano la parte più intima e complessa del carattere di Rothko. La collezione di Vittorio Camaiani termina con gli abiti adatti all’orario dell’imbrunire definiti dallo stilista “l’abito delle 19”. Molti cappotti guardano alle tele scure del pittore trasposte su cashmere grigi, neri e blu. Come i cappotti lunghi in prezioso Suri Alpaca bloccati a coulisse con pennellate colorate. Anche i pantaloni di questa collezione vengono percorsi da pennellate come fossero tele, fondi blu illuminati da azzurro, pervinca e verde. E i toni neutri sono associati a colori forti come il giallo girasole e il fragola. Le bluse che avvolgono e accarezzano il collo sembrano sedurre la notte con una scollatura a clessidra. E le giacche a sorpresa nascondono nelle mostre interne un pezzo di un’opera di Rothko. I materiali della collezione sono tessuti nobili come il crépe de chine, il satin, lo shantung e il cashmere di varie grammature.

ph. credits: Claudio Martone

Il parterre del défilé di Vittorio Camaiani

Tra i primi ospiti ad occorrere al defilè, ci sono la padrona di casa, la Principessa Jeanne Colonna e il giovane nipote Ascanio Colonna. In prima fila ad ammirare i capi di Camaiani intervengono anche Paola Mainetti, Rosellina Salini, Sandra Carraro. Non mancano nemmeno Guglielmo Giovanelli accompagnato dalla cugina Ginevra Giovanelli e Chiara Anguissola d’Altoè. Tra gli attori presenti alla sfilata di Vittorio Camaiani ci sono Vincenzo Bocciarelli, reduce del Premio come migliore attore protagonista al Montecatini International Short Film Festival e Carla Cogliandro. Tra le professioniste dell’informazione Rai Josephine Alessio e Antonietta Di Vizia.

Carla Cogliandro-Vittorio Camaiani- Vincenzo Bocciarelli- Elena Parmegiani- Josephine Alessio
ph. credits: Claudio Martone

LEGGI ANCHE: Chanel Cruise 2021/2022: la sfilata a Dubai con John Legend 

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button
Privacy