"
Primo pianoSport

Presentato il Calendario della Polizia di Stato 2022

Lo scatto di gennaio ritrae gli alfieri di Tokio2020 Marcel Jacobs e Bebe Vio. Parte dell'incasso sarà devoluto all'Unicef

E’ stato presentato il Calendario della Polizia di Stato dedicato al 2022. Le foto sono accompagnate da un hastag #essercisempre. E’ anche il claim dell’intero progetto. L’obiettivo, come si legge nello stesso sito ufficiale www.poliziadistato.it,  è “raccontare i valori e l’operatività delle donne e degli uomini della Polizia di Stato al servizio delle comunità“.

La Polizia di Stato ha scelto l’Auditorium del Maxxi a Roma per la presentazione dei 12 scatti selezionati. Ha partecipato il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese e, naturalmente il capo della Polizia e direttore generale della Pubblica Sicurezza, Lamberto Giannini. Quest’anno la realizzazione è stata affidata allo sguardo degli stessi appartenenti al corpo. Con la macchina fotografica in mano si sono riscoperti fotografi per raccontarsi e raccontare la Polizia di Stato, nella sua vita e servizio quotidiano. Ogni scatto del #CalendarioPolizia2022 vuole richiamare i valori che guidano gli agenti di ogni grado: “Legalità, giustizia, solidarietà, sostegno, rispetto e memoria.

Altri temi che caratterizzano l’edizione 2022 sono anche quelli legati a sport, legalità e inclusione. Proprio per questo il mese di Gennaio che apre il Calendario è dedicato al momento della premiazione dei due atleti campioni della Polizia di Stato e alfieri alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020, Marcel Jacobs e Bebe Vio.

Presentazione del Calendario 2022 Polizia di Stato – Foto dal sito www.poliziadistato.it

Con il Calendario della Polizia di Stato 2022

Il Calendario può essere acquistato in due modi: o sul sito dell’Unicef, o rivolgendosi con il bollettino prestampato all’Ufficio relazioni con il pubblico (URP) di tutte le questure italiane.  La Polizia ha scelto dunque l’Unicef a cui sarà devoluto una parte del ricavato della vendita per sostenere il progetto del comitato dell’Unicef Onlus Covax, che si propone di sensibilizzare e facilitare un accesso equo e globale ai vaccini, in particolare per i bambini nei paesi più poveri del mondo. Un’altra parte sosterrà il piano di assistenza destinato ai figli minori dei dipendenti della Polizia di Stato affetti da gravi patologie croniche.

LEGGI ANCHE: Ciclismo, Non c’è pace (e probabilmente tutta la verità) sulla morte di Marco Pantani

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy