"
CinemaPrimo piano

Dopo Eternals, Chloé Zaho annuncia un film su Dracula

Ha fatto tappa alla 16a edizione della Festa del Cinema di Roma portando il kolossal targato Marvel: ora Chloé Zaho guarda già avanti

Mentre nelle sale è ancora disponibile Eternals, il nuovo capitolo del Marvel Cinematic Universe che ha diviso la critica, Chloé Zaho, al secolo Zaho Ting, guarda già al futuro. Seconda donna a trionfare come Miglior Regista ai Premi Oscar – dopo solo Kathryn Bigelow che spegne oggi 70 candeline – ha difatti annunciato un nuovo progetto. Attraverso il proprio profilo Instagram, infatti, la 39enne ha condiviso uno scatto da brividi. L’immagine ritrae una creatura dall’aspetto molto simile al celebre Nosferatu (1922), capolavoro dell’espressionismo tedesco diretto da Friedrich Murnau e antesignano cinematografico di Dracula. Ebbene sì, pare che, dopo aver fatto il suo ingresso del multiverso Marvel, la regista cinese si cimenterà con un horror incentrato sul Principe della notte.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chloé Zhao (@chloezhao)

Dagli Eterni a un inedito Dracula: Chloé Zaho al lavoro su un nuovo progetto

A metà ottobre ha chiuso la 16a Festa del Cinema di Roma, portando nella Città Eterna Angelina JolieRichard Madden e Kit Harington. Il debutto nella kermesse nostrana arriva a mesi di distanza dal successo riscontrato con Nomadland, vincitore di tre Premi Oscar, tra cui Miglior Film e Miglior Regia ottenute proprio dalla Zaho. Ora la regista 39enne sarebbe già al lavoro sul nuovo lungometraggio, che racconterà Dracula attraverso una prospettiva inedita. Mentre il Nosferatu di Murnau si avvicina al centenario dall’uscita, la Zaho ha in mente delle novità in merito al Principe della notte.

Nella foto volutamente “anticata”, la creatura stringe tra le mani quelle che sembrano delle redini di un cavallo e indossa un cappello con una piuma. Stando alle prime informazioni trapelate, infatti, il progetto vedrà il Vampiro per antonomasia in un’inedita veste. Il Mostro sarà sviscerato attraverso una commistione di generi, dalla fantascienza al western. “Sono sempre stata affascinata dai vampiri e dal concetto di Altro che incarnano.” – ha ammesso Chloé Zaho, proseguendo – “Sono molto entusiasta di lavorare con Donna, Peter e il team della Universal per re-immaginare un personaggio così amato.” Non sono disponibili altre informazioni a riguardo. Sta di fatto, tuttavia, che il film nasce come una produzione Universal, in collaborazione con la Highwayman della stessa Zaho.

LEGGI ANCHE: Cinema, le uscite del weekend: arriva in sala “È stata la mano di Dio”

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy