"
Primo pianoSport

Ancora trionfi azzurri: il 7 SuperG per la Goggia, Oro Rivolta nei 100 farfalla

Due vittorie di caratura mondiale, la prima sulla neve nello sci, la seconda nel nuoto in vasca corta

Sofia Goggia e Matteo Rivolta ieri hanno portato in trionfo il Tricolore italiano ognuno nella sua disciplina. Lei sempre più dominatrice del SuperG, in una delle discese valevoli nella Coppa del mondo di Sci. Lui nei 100 farfalla valevoli per i mondiali in vasca corta di nuoto in corso ad Abu Dhabi

Sofia Goggia al settimo SupeG

Settimo sigillo consecutivo nelle libere a cui ha partecipato per Sofia Goggia. Parliamo di quello di ieri nella discesa di Val d’Isere; terzo successo stagionale su tre gare, con l’azzurra in testa alla classifica generale. La 15esima vittoria in Coppa del Mondo arriva proprio in Val d’Isere, nella localita’ un cui ottenne il primo podio in libera nel 2016. L’italiana ha chiuso in 1.41.71, regolando ancora una volta la statunitense Breezy Jonhnson in 1.41.98 e l’austriaca Myriam Puchner in 1.42.62. L’assenza della diretta antagonista – Mikaela Shiffrin che ha riposato in vista del superG in programma oggi – ha aiutato la nostra Goggia ora in testa anche nella classifica generale.

Non credo di aver sciato davvero bene, ma in questa vittoria ci ho messo il cuore” – ha commentato Sofia Goggia ai microfoni Rai a bordo pista che sulla classifica generale ha glissato scaramanticamente: “Siamo ancora a dicembre non ci penso”.

Le altre azzurre e lo spettro del Covid

Ancora una buona prova complessiva della valanga azzurro-rosa: con Nadia Delago 8/a; Elena Curtoni 9/a e Federica Brignone – fresca di record – 11/a. Francesca Marsaglia e Marta Bassino hanno chiuso poco più indietro con Nicol Delago uscita senza conseguenze.


Alla gara non ha anche partecipato la svizzera Lara Gut- Behrami, una delle principali rivali di Goggia. Trovata positiva al Covid-19 insieme a due componenti del suo staff, ora è in quarantena e con ogni probabilità salterà molte delle prossime gare, lasciando via libera alle altre atlete.

Da Sofia Goggia nello sci al trionfo di Matteo Rivolta

Dal trionfo della Goggia nello sci, passiamo a Matteo Rivolta: il nuovo campione del mondo nei 100 farfalla. L’azzurro ha regolato i grandi favoriti della vigilia il sudafricano Chad Le Clos e il russo Andrei Minakov e a bordo vasca ha commentato: “Si tratta di una vittoria carica di tanti significati e che mi ripaga dei sacrifici fatti e delle decisioni prese, soprattutto in quest’ ultimo periodo. Ancora devo realizzare bene quanto è accaduto questo pomeriggio e quindi faccio fatica a tirare fuori tutte le emozioni che ho dentro di me. E’ tutto bellissimo. Non ho molte medaglie d’oro nella mia bacheca: pesa ma positivamente. Mi godo questo momento“.

Mondiali in vasca corta di nuoto: le altre medaglie

Bella già alla terza giornata l’Italia ai mondiali in vasca corta di Abu Dhabi. A medaglia anche con due bronzi: quello di Simona Quadarella negli 800 stile libero e quello della staffetta 4×50 mista misti.

Nel giorno del suo ventitreesimo compleanno Simona Quadarella si regala la medaglia con un super tempo: 8’07”99 migliore prestazione italiana. Sesta un’ottima Martina Caramignoli in 8’17”60. L’ultima gara di giornata è la staffetta 4×50 misti mista e l’Italia – con in vasca Lorenzo Mora, Nicolò Martinenghi, Elena Di Liddo e Silvia Di Pietro – chiude con un brillantissimo terzo posto dietro all’Olanda, medaglia d’oro e agli Stati Uniti.

LEGGI ANCHE: Calcio, Rescissione consensuale del contratto tra Eriksen e l’Inter

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy