"
CoronavirusPrimo piano

Covid, obbligo vaccinale per gli over 50. Nei negozi col Pass: la lista

Certificato base dal parrucchiere, in banca, alle Poste. Dal 15 febbraio maxi multe sul lavoro ai 50enni senza Pass rafforzato

Il Governo Draghi ha varato all’unanimità il nuovo decreto legge anti Covid. La novità principale consiste nell’obbligo di vaccinazione per tutti i cittadini con più di 50 anni. Chi ha un lavoro potrà andarci solo se vaccinato o guarito dal Covid. Per il premier Draghi e il minstro della Salute Speranza, obiettivo è tenere aperte le attività e le scuole. I due terzi dei pazienti Covid ricoverati in intensiva non sono vaccinati, in area medica i no vax sono la metà.

50enni, Super Pass al lavoro

Obbligo del vaccino fino al 15 giugno per chi ha 50 anni, con l’esenzione solo per chi ha un certificato medico. Chi è guarito, invece, dovrà vaccinarsi obbligatoriamente dopo 6 mesi. Chi deciderà ancora di non immunizzarsi subirà una sanzione da 100 euro. I 50enni dal 15 febbraio potranno andare al lavoro solo con il Super Green Pass. Le verifiche spetteranno ai datori di lavoro. Le imprese potranno sostituire chi non ha il Pass rafforzato. Chi entra in un luogo di lavoro e non ha il Super Pass incorre in una sanzione da 600 a 1.500 euro. E tornerà anche l’uso massiccio dello smart working.

Nei negozi col certificato

L’obbligo di avere il Green Pass, almeno quello base (che si può ottenere con la prima dose o con un tampone), si estende anche ai clienti di una serie di negozi dal 20 gennaio. Ovvero parrucchieri, barbieri, estetisti. Dal 1 febbraio, invece: pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari. Ma anche attività commerciali. Saranno esclusi gli alimentari e le farmacie.

Covid, regole per piscine e hotel

Dal 10 gennaio fino alla cessazione dello stato di emergenza (31 marzo) si amplia l’uso del Green Pass rafforzato a una serie di attività. Si va dagli alberghi e dalle strutture ricettive alle feste per cerimonie civili o religiose. Dalle sagre e fiere alla ristorazione all’aperto. Non mancano gli impianti di risalita sciistici, le palestre, le piscine, i centri benessere anche all’aperto, centri sociali e culturali. Super Green Pass anche per aerei, treni e navi. E per il trasporto pubblico locale.

Università, obbligo vaccinale

Il Consiglio dei ministri ha deliberato l’estensione dell’obbligo vaccinale, senza limiti di età, a tutto il personale che lavora nelle Università e nelle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica. Per gli studenti, invece, continua a valere il precedente obbligo di Green Pass. Lo ha spiegato la ministra Maria Cristina Messa. “La raccomandazione continua a essere per lo svolgimento di tutte le attività prevalentemente in presenza” ha dichiarato. “Ma restano gli strumenti di didattica a distanza messi in campo da atenei, conservatori, accademie, istituti“.

Consiglio Ministri Covid

LEGGI ANCHE: Covid, negli Usa un milione di casi in 24 ore. Nuova variante in Francia

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy