"
NewsPrimo pianoRoyal Life

Ucraina, il principe Carlo condanna l’attacco di Putin alla democrazia

L'erede al trono ha espresso parole di solidarietà per il popolo ucraino

Il principe Carlo ha commentato la situazione che si sta verificando ormai da giorni in Ucraina. Le sue parole arrivano dopo quelle pronunciate dai due figli, il principe William e il principe Harry. Al momento la regina Elisabetta mantiene un silenzio diplomatico sulla questione.

Il principe di Galles nel discorso di oggi ha dichiarato che i valori della democrazia sono “attaccati” dall’azione di guerra in atto in Ucraina. Ciò che sta avvenendo, secondo l’erede al trono, avviene nel “modo più inconcepibile“. La condanna del primogenito di Elisabetta II è andata direttamente a Vladimir Putin, ritenuto da lui responsabile di aver causato “terribili sofferenze e devastazioni“.

Principe Carlo contro guerra in Ucraina

Il discorso del principe Carlo: la solidarietà con il popolo ucraino

Il principe Carlo ha commentato la guerra tra Russia e Ucraina. L’erede al trono ha preso la palla al balzo oggi, 1 marzo, mentre partecipava ad in evento ufficiale a Southend-on-Sea, città in cui il deputato Sir David Amess è stato pugnalato a morte da un terrorista l’anno scorso. Durante il suo discorso, il futuro re d’Inghilterra ha affermato di essere solidale” con i cittadini ucraini. Ha elogiato Sir David per la sua dedizione ai “valori che sono alla base della società che condividiamo“.

Lewis Hamilton Principe Carlo 2

Allargando il proprio discorso anche all’attualità, infatti, ha richiamato i potenti a prendere proprio Sir Amess come esempio di dedizione alla comunità. Ha dichiarato: “Possiamo solo sperare che coloro che sono troppo spesso cinicamente sprezzanti nei confronti della vita pubblica guardino al suo esempio di servizio“.

Le parole di condanna per gli orrori della guerra

Il principe Carlo nel suo profondo discorso chiaramente riferito all’Ucraina ha anche aggiunto una condanna nei confronti del ricorso alla violenza. Parlando ai presenti ha dichiarato: “Nessuno avrebbe potuto dare di più per i valori che stanno alla base della società che condividiamo, valori che appaiono tanto più preziosi, in questo momento, in cui vediamo più chiaramente che in molti anni, la terribile sofferenza e la devastazione provocate quando nel percorso si sceglie la violenza“.

Accompagnato dalla moglie Camilla Parker-Bowles, dunque, Carlo ha creato una correlazione tra l’attentato al deputato e la violenza adoperata in Ucraina. “Quello che abbiamo visto nella terribile tragedia di Southend è stato un attacco alla democrazia, a una società aperta, alla libertà stessa”. – ha scandito proseguendo che – “Stiamo vedendo quegli stessi valori sotto attacco oggi, in Ucraina, nel modo più irragionevole. Nella presa di posizione che prendiamo qui, siamo solidali con tutti coloro che stanno resistendo all’aggressione brutale“.

LEGGI ANCHE: Ucraina, i reali di Belgio e Spagna annullano i viaggi e si dedicano all’emergenza

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy