"
Primo pianoRoyal Life

Meghan Markle, la sorella Samantha la querela per diffamzione

Tutto risalirebbe alle affermazioni rilasciate nell'intervista ad Oprah Winfrey

Una fonte vicina alle due donne, afferma che la sorella 57enne di Meghan Markle, Samantha, intende “sfidare legalmente” ogni aspetto dell’intervista con Oprah Winfrey. La sorella, dunque, sarebbe pronta a trascinare la duchessa di Sussex in tribunale per diffamazione.

Tutto nascerebbe dalla famosa intervista concessa da Harry Meghan ad Oprah. Su quella intervista è stato detto di tutto, ma a quanto pare la sorella della Markle aveva ancora qualcosa da dire o da contestare.

Meghan Markle

Secondo ciò che afferma Samantha Markle, infatti, non è vero che Meghan sarebbe stata costretta a lavorare da ragazza per pagarsi gli studi. Nella denuncia, infatti, la donna ha affermato che, al contrario, il padre avrebbe fatto ogni sacrificio per permetterle di realizzare i propri sogni. Come riportano i principali media inglesi, la donna ha dichiarato: “Papà l’ha sempre aiutata finanziariamente. Le ha permesso di studiare in scuole private, costosissime, e all’università, e l’ha mantenuta anche agli inizi della sua carriera di attrice“.

Meghan Markle YouTube

Così Samantha Markle ha citato la sorella in tribunale con l’accusa di diffamazione. PageSixche ha avuto accesso agli atti depositati in tribunale, dichiara che nella denuncia la Markle viene citata per “dichiarazioni false dannose”.

Tutte le accuse a Meghan Markle e la richiesta di risarcimento

Secondo quello che riporta il tabloid, Meghan Markle avrebbe mentito sulla povertà e sul fatto di essere stata costretta a fare alcuni lavoretti umili a 13 anni per potersi mantenere. Un altro punto della denuncia, inoltre, riguarda l’accusa di aver fuorviato il pubblico riguardo all’assenza di Thomas Markle dal suo matrimonio nel 2018.

Principe Carlo Meghan Markle

Secondo la versione della sorella Samantha Markle, infatti, il padre “ha subito due attacchi di cuore nelle settimane precedenti il ​​matrimonio dell’imputata nel maggio 2018. Ciò a causa dello stress associato al matrimonio reale, del costante perseguimento da parte dei paparazzi e di altri media e dei messaggi di testo sconvolgenti che ha ricevuto dall’imputata e dal principe Harry. Il cardiologo gli disse che era troppo malato per recarsi in Inghilterra per il matrimonio“. Secondo questa versione, dunque, il padre di Meghan “non ha rifiutato di partecipare al matrimonio, ma il suo medico gli ha detto di non farlo”.

 

Per finire, la sorella ha affermato che Meghan avrebbe anche “diffuso dichiarazioni false e dannose” all’autore di Finding Freedom. Per tutti questi motivi, nella querela chiede un risarcimento pari a 75mila dollari per i danni e il costo delle spese legali.

LEGGI ANCHE: La Spagna archivia il caso su Juan Carlos e concede libertà vigilata al cognato

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy