"
Primo pianoTV

QAnon – L’occhio del ciclone: la serie HBO che indaga sul grande fenomeno complottista

In onda su Sky Documentaries, il progetto diretto da Cullen Hoback che va alla scoperta movimento cospiratorio famoso in tutto il mondo

QAnon – L’occhio del ciclone è la nuova serie HBO in onda su Sky Documentaries; si tratta di un lavoro che indaga sul grande fenomeno complottista dei nostri tempi. Diretto da Cullen Hoback è un ‘viaggio’, diviso in sei parti, che esplora quello che è diventato il movimento cospiratorio più diffuso al mondo. 

Arriva su Sky Documentaries la nuova docu-serie di HBO sul fenomeno complottista più grande dei nostri tempi: QAnon. Il documentario, diviso in sei parti, infatti si chiama QAnon – L’occhio del ciclone e si presenta come un “viaggio labirintico” che indaga sul movimento la cui fama si è diffusa in tutto il mondo.

QAnon si può definire oggi, infatti, il fenomeno cospiratorio più conosciuto nel globo; ad esso il regista Cullen Hoback ha voluto dedicare un progetto, che varca i confini geografici per esplorare i molteplici lati di un movimento che ha, solo negli ultimi anni, “fagocitato un numero impressionante di teorie del complotto“.

Da dove ha origine la serie su QAnon

Come rivela la nota che lancia la nuova serie di HBO, QAnon – L’occhio del ciclone avrà la capacità di far immedesimare gli spettatori in situazioni che potrebbero fornire un altro risvolto della medaglia rispetto a diversi fatti noti. QAnon – L’occhio del ciclone andrà in onda su Sky Documentaries (canali 122 e 402) da lunedì 28 marzo alle 21.15 e sarà disponibile anche on demand e in streaming su NOW. La docu-serie, diretta da Cullen Hoback, si presenta come un viaggio di sei parti attraverso le diverse teorie del complotto che hanno reso QAnon il movimento cospiratorio più diffuso in tutto il mondo.

QAnon docu-serie
Trailer QAnon- L’occhio del ciclone @Ufficio Stampa Sky

Come si legge nella nota di Sky, la docu-serie usa come come punto di partenza un fatto reale e concreto; “Nell’ottobre 2017 – si legge – il sito 4chan si popola di strani messaggi anonimi firmati Q. Il misterioso utente sostiene di avere accesso alle informazioni riservate del governo americano e di poter finalmente rilevare al mondo le operazioni sotterranee che controllano gli equilibri globali. Negli anni successivi – come prosegue la nota – le presunte verità divulgate da Q danno vita a un’intricata matassa di complotti, che vanno dal satanismo pedofilo dei vertici del governo e di Hollywood al finto omicidio Kennedy; dal ruolo messianico di Trump alla fabbricazione del coronavirus. In un articolato costrutto che riprende e fonde gran parte delle teorie complottiste esistite fino ad oggi“.

La complessità della docu-serie

Trattandosi di un fenomeno assolutamente complesso e intrigato, oltre che solcato dalla vena dell’anonimato, il lavoro che il regista Cullen Hoback non si prospetta come semplice. La docu-serie di HBO si presenta come una sfida, che il regista però raccoglie in pieno raccontando tutta l’evoluzione del fenomeno in tempo reale. Il viaggio interessante proposto da Hoback attraversa e rivela l’influenza di QAnon nella società americana; oltre che il lato oscuro dell’illimitata libertà di espressione concessa dal web.

docu-serie QAnon
Trailer QAnon- L’occhio del ciclone @Ufficio Stampa Sky

La serie, in onda su Sky Documentaries dal 28 marzo per sei puntate: “Collega i tasselli del puzzle per svelare chi si cela dietro la maschera di Q: come l’anonimo leader libera i suoi seguaci dalle catene di un mondo fittizio, Hoback libera gli spettatori dal dubbio sull’identità di questo fantomatico personaggio“.

LEGGI ANCHE: “Las Pupusas”: miniserie dedica alla specialità gastronomica di El Salvador

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Back to top button
Privacy