"
LibriPrimo piano

Hans Christian Andersen e il potere delle fiabe nella giornata del libro per bambini

Lo scrittore danese ha pubblicato più di 150 fiabe, dando vita a storie che sono parte indispensabile della letteratura per l'infanzia

Ogni 2 aprile cade la giornata internazionale del libro per bambini, una ricorrenza che combacia con la data di nascita di uno scrittore che ha segnato particolarmente la letteratura per l’infanzia: il suo nome è Hans Christian Andersen e le sue fiabe sono parte della nostra storia.

Oggi, 2 aprile 2022, ricorre la giornata internazionale del libro per bambini, un’occasione per spingere grandi e piccini verso la gioia per la lettura. Tanti sono gli scrittori alleati che, nel corso dei secoli, hanno lasciato il proprio patrimonio ai lettori. Storie importanti che hanno permesso al mondo intero di apprezzare il potere dei sogni e delle parole. Cosa ne sarebbe oggi, di noi lettori ormai cresciuti, se non avessimo avuto il supporto dell’immaginazione di Hans Christian Andersen?

Hans Christian Andersen
Hans Christian Andersen. Crediti: Wikimedia Commons

E cosa ne sarebbe di Disney se l’autore danese non avesse dato vita a quelle fiabe che, tradotte in un linguaggio più kids friendly, sono entrate presto nella cultura popolare come vero e proprio punto di riferimento? La storia de La Sirenetta, prima di prendere le sembianze Disney, è nata dalla fantasia di Hans Christian Andersen. Così come, prima ancora del successo di Frozen, Elsa è stata la protagonista de La regina delle nevi, un racconto pubblicato nel 1844.

Hans Christian Andersen e la giornata internazionale del libro per bambini

Le sirene non hanno lacrime e per questo soffrono molto di più.”. Ogni libro contiene un mondo: è questo l’insegnamento più prezioso che ogni bambino dovrebbe possedere dentro di sé ogni volta che sfiora la copertina di un libro. Perché ogni lettura è un viaggio da vivere appieno, senza paracadute o scudo. Non abbiamo bisogno di proteggerci dai libri perché, anche quando ci feriscono, è perché ci stanno insegnando qualcosa che dovremo poi custodire dentro di noi.

Hans Christian Andersen
Hans Christian Andersen

Non importa che sia nato in un recinto d’anatre: l’importante è essere uscito da un uovo di cigno“. Hans Christian Andersen ha scritto 156 fiabe che hanno segnato diverse generazioni. Tra quelle più conosciute, oltre a quelle già menzionate, troviamo La principessa sul pisello, Pollicina, Il soldatino di stagno, Il brutto anatroccolo, Le scarpette rosse e La piccola fiammiferaia. Il suo nome ha segnato la letteratura infantile, al punto che è stato istituito un premio letterario in suo onore assegnato agli scrittori di narrativa giovanile.

Hans Christian Andersen
Hans Christian Andersen

E non stupisce che la giornata internazionale del libro per bambini cada proprio il 2 aprile, data che coincide che il compleanno di Hans Christian Andersen. Questa ricorrenza viene celebrata ogni anno dal 1967 ed è stata istituita dal Consiglio internazionale per i giovani.

LEGGI ANCHE: Tess Masazza, quanto è difficile essere “Insopportabilmente Donna”?

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button
Privacy