"
Primo pianoRoyal LifeVideo e Social

La regina Elisabetta ammette di essere ‘stanca ed esausta’ dopo il Covid

La Sovrana ha descritto la sua esperienza con l'infezione

La regina Elisabetta ha rivelato che la sua lotta contro l’infezione da Covid-19 a febbraio l’ha messa a dura a prova e continua a farla sentire “stanca ed esausta” ancora adesso.

La Sovrana, di 95 anni, ha fatto la sua sincera ammissione in una videochiamata con i pazienti del SSN e il personale in prima linea la scorsa settimana. Ciò spiega anche il suo parziale ritiro dagli impegni in pubblico.

Sono passati solo due mesi, infatti, da quando Buckingham Palace ha annunciato che la Regina aveva contratto il Coronavirus con “sintomi lievi simili al raffreddore“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Royal Family (@theroyalfamily)

La stanchezza della regina Elisabetta dopo il Covid-19

Sono trascorsi ormai un paio di mesi da quando Elisabetta II ha dato notizia della propria infezione da Covid-19. Sembrava che la Sovrana avesse contratto il virus in forma lieve, ma di recente è stata lei stessa ad ammettere di soffrire ancora dei postumi della malattia, note come long Covid. Nelle ultime settimane certamente era trapelato il malessere della regina Elisabetta, che ha rinunciato a molti impegni ufficiali. Ha mantenuto la sua udienza settimanale con il Primo Ministro, ma non è apparsa in altre videochiamate programmate e ha mandato Carlo a molti impegni al posto suo.

La stampa attribuiva la sua assenza a problemi di mobilità, legati anche alla sua età. Ma questi non sarebbero gli unici disturbi della Sovrana, alle prese con il long Covid. Lo scorso mercoledì, infatti, in una video-call con lo staff e i pazienti dell’NHS ha ammesso di sentirsi ancora “stanca ed esausta“. Parlando agli altri della propria personale esperienza, dunque, la Sovrana ha descritto il Covid come una malattia che lascia senza forze.

Una fonte ha rivelato al Daily Mail che questi problemi, uniti ad altri, hanno allontanato la Regina dalla vita pubblica. Nonostante ciò, la regina Elisabetta è pronta a tutto pur di essere presente agli impegni chiave, come nel caso della commemorazione del principe Filippo. Si dice che quattro eventi chiave siano considerati prioritari per la partecipazione della regina di persona. Secondo quanto riferisce l’Express.co.uk, tra questi ci sono l’apertura del Parlamento a maggio, il Derby a Epsom, il Trooping of the Colour a giugno e una messa speciale alla Cattedrale di St. Paul. Nello stesso mese, inoltre, si svolgeranno altre celebrazioni in occasione del suo Giubileo di Platino ma non è accertata la presenza della Sovrana.

LEGGI ANCHE: La regina Elisabetta e la passione per i cavalli che sfida il rischio per la salute

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy