"
NewsPrimo piano

L’emiro di Abu Dhabi è morto: 40 giorni di lutto nazionale e grande cordoglio

L'erede dell'emirato ora è il principe Mohamed bin Zayed Al Nahyan che ha ricevuto messaggi da tutto il mondo

Morto il presidente degli Emirati Arabi Uniti ed emiro di Abu Dhabi. Khalifa bin Zayed Al Nahyan è morto il 13 maggio 2022 all’età di 73 anni. Il successore alla carica di emiro di Abu Dhabi è il principe ereditario Mohamed bin Zayed Al Nahyan.

Il Ministero degli Affari Presidenziali ha annunciato un periodo di lutto che durerà ben quaranta giorni. In tutto il paese le bandiere sono a mezz’asta.

Tutte le attività lavorative e ogni tipo di affari sono sospesi per tre giorni in tutti i Ministeri, le aziende e le attività private del paese.

Gli Emirati Arabi piangono l’emiro di Abu Dhabi

Negli Emirati Arabi è stato indetto il periodo di lutto per la morte dell’emiro di Abu Dhabi Khalifa bin Zayed Al Nahyan. Il lutto nazionale è stato annunciato anche in altri paesi, tra cui il Bahrain, l’Oman, il Qatar ed il Libano. Lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan, infatti, era presidente degli Emirati Arabi Uniti oltre ad essere stato emiro di Abu Dhabi dal 2004. Anche sui social sono apparsi molti messaggi di pubblico cordoglio. La regina Rania di Giordania ha condiviso le sue personali condoglianze, scrivendo sul proprio profilo social: “Oggi condividiamo il dolore dell’amato popolo degli Emirati Arabi Uniti in lutto per la grande perdita del loro presidente Sua Altezza lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan, famoso per il suo atti e pensieri nobili. Possa la sua anima riposare in pace“.

Anche il primo ministro inglese Boris Johnson ha reso omaggio all’emiro di Abu Dhabi dicendo: “Sono profondamente rattristato nell’apprendere della morte di Sua Altezza lo sceicco Khalifa Bin Zayed Al Nahyan, presidente degli Emirati Arabi Uniti e sovrano di Abu Dhabi“. Nato nel 1948, figlio maggiore di Zayed bin Sultan Al Nahyan e Hassa bint Mohammed bin Khalifa Al Nahyan, l’emiro aveva frequentato la Royal Military Academy di Sandhurst. Suo padre, in seguito, era diventato emiro di Abu Dhabi nel 1966.

Boris Johnson Party Gate

Carriera e patrimonio dell’emiro: uno dei più ricchi al mondo

Per questo motivo, nel 1969, aveva ricevuto la nomina di principe ereditario. Era sposato con Shamsa bint Suhail Al Mazrouei e avevano otto figli. Alla guida degli Emirati è stato anche il motore principale di uno sviluppo molto accelerato sia sul piano culturale, che su quello economico, trainato dal petrolio. Il primo dei loro figli, il principe ereditario Mohammed bin Rashid Al Maktoum, ha preso il suo posto. Alla sua morte, infatti, gli è succeduto automaticamente come emiro di Abu Dhabi ed è attualmente il presidente ad interim degli Emirati Arabi Uniti.

Negli ultimi temi, l’emiro si era ritirato lentamente dalla scena pubblica a causa di problemi di salute. La malattia, infatti, aveva reso sempre più sporadici i suoi appuntamenti in pubblico. Era anche considerato uno degli uomini più ricchi al mondo. Il suo patrimonio, infatti, aveva una stima di circa 21 miliardi di dollari.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy