Johnny Depp: l’infanzia complicata, la dipendenza e la carriera. La sua vita dopo le accuse di Amber Heard

Per colpa del processo non sarà più Jack Sparrow in “Pirati dei Caraibi”… ma non finisce qui

Attualmente si sta svolgendo il processo Depp-Heard – che diventerà presto una docuserie Discovery+ – ed entrambi gli attori stanno mettendo alla luce crisi e debolezze. La loro carriera lavorativa, nel frattempo, è messa in discussione. La petizione per licenziare Amber Heard dal suo ruolo in Aquaman 2 non si ferma e, dall’altra parte, il licenziamento di Johnny Depp dal franchise di Animali Fantastici.

Johnny Depp: l’infanzia complicata, la dipendenza e la carriera. La sua vita dopo le accuse di Amber Heard

Quando nel 2012 Amber Heard e Johnny Depp hanno iniziato la loro frequentazione, non pensavano certo che sarebbe finita in maniera così triste. La coppia si è incontrata sul set di The Rum Diary. La loro storia si consuma velocemente: nel 2014 si fidanzano ufficialmente e nel 2015 si sposano. Cinque mesi dopo, nel 2016, la Heard chiede il divorzio. Al momento si sta svolgendo un processo complesso in cui l’attore si è difeso dalle accuse pesanti di violenza contrattaccando con la diffamazione.

Johnny Depp - VelvetMag

Il seguitissimo evento, anche oltreoceano, sta mettendo in luce i segreti più oscuri della relazione Depp-Heard. E non poteva che finire in TV questo cortocircuito tra vita reale e cronaca rosa.

Depp-Heard: il processo per diffamazione

Dopo il divorzio, Amber Heard ha scritto un articolo per il Washington Post in cui raccontava la sua esperienza di violenza domestica, non citando mai il nome di Johnny Depp. Dopo più di un anno di battaglie legali – per il divorzio – si è palesata una vera e propria guerra di querele, da una parte e dall’altra. Alcune di queste sono state già giudicate dalle corti competenti che hanno decretato la sconfitta da parte di Depp. Quello che si sta svolgendo attualmente è il processo per diffamazione che Depp ha intentato per riabilitare il suo nome.

L’infanzia complicata e il rapporto con la madre

Durante il processo sono riemerse alcune vicende del tormentato passato dell’attore americano. Mentre era alla sbarra dei testimoni, Depp ha ricordato la adolescenza, dicendo: “C’erano sicuramente abusi fisici, che potevano essere sotto forma di un posacenere che ti veniva lanciato addosso. Ti colpiva in testa o venivi picchiato con una scarpa con il tacco alto o con il telefono, qualunque cosa fosse a portata di mano. Quindi, in casa nostra, non siamo mai stati esposti a nessun tipo di sicurezza o protezione“.

Johnny Depp - VelvetMag
screen

Quando Betty Sue, mia madre, partiva per la tangente con mio padre – e ovviamente, di fronte ai bambini, per lei non aveva importanza – lui, incredibilmente, rimaneva molto stoico e mai, mentre lei lo riempiva di cose orribili, stava lì e la guardava mentre lei gli infliggeva il dolore, e lo sopportava. L’ha sopportato, ha detto Johnny Depp parlando di suo padre, John Depp Senior. Ha poi aggiunto che “non c’è mai stato un momento in cui mio padre ha perso il controllo e ha aggredito mia madre o ha picchiato mia madre o ha anche solo detto una cosa cattiva a mia madre“. Dopo la separazione dal marito, racconta l’attore, la madre è caduta in una profonda depressione e ha cercato di uccidersi ingerendo una “moltitudine di pillole”. “È sopravvissuta, ma non è più stata la stessa“, ha ricordato Johnny Depp. “Viveva sul divano”.

Johnny Depp: Il suo passato di dipendenza da droghe e alcool

Uno dei punti centrali del processo su cui ha puntato la difesa di Amber Heard è il passato di dipendenza da droghe e alcool da parte dell’attore. Secondo Johnny Depp alcuni dettagli testimoniati alla sbarra dall’attrice sono stati enfatizzati. L’attore, però, ha anche raccontato la sua storia di abuso di droga e alcol nel corso della sua vita, ma ha detto di averla tenuta sotto controllo.

Promises
Crediti foto: Teresa Comberiati

Si trattava essenzialmente di automedicazione“, ha detto. “Il luogo da cui vuoi fuggire è il tuo stesso cervello, la tua stessa testa“. Ha anche detto di essere diventato dipendente da ossicodone – un antidolorifico – dopo aver subito un incidente sul set del quarto film di Pirati dei Caraibi. “Sono stato morso da un serpente”, ha detto a proposito della sua dipendenza dall’antidolorifico durata quasi cinque anni. Johnny Depp è stato categorico: dopo essersi disintossicato dalla droga, non ha avuto nessuna ricaduta. 

Johnny Depp: prima del divorzio da Animali Fantastici a Pirati dei Caraibi

Nell’ultimo film del franchisee Animali fantastici: I segreti di Silente l’attore Mads Mikkelsen ha sostituito Johnny Depp nel ruolo di Gellert Grindelwald. Il licenziamento da parte della Warner Bros è arrivato dopo aver perso la causa per diffamazione contro il tabloid britannico The Sun, che lo aveva definito “picchiatore di mogli” durante il divorzio da Amber Heard. Un tribunale di Londra ha ritenuto che le accuse di violenza domestica contro Depp fossero “sostanzialmente vere“. In seguito, il suo appello contro il verdetto è stato respinto.

Johnny Depp - VelvetMag
screen

Ma sicuramente il ruolo che lo ha consacrato – per cui ha anche vinto numerose statuette – è quello di Capitano Jack Sparrow nella serie di film Pirati dei Caraibi. Il produttore del franchise, Jerry Bruckheimer, ha recentemente confermato che Johnny Depp non sarà coinvolto nelle sceneggiature attualmente in lavorazione per un nuovo film della saga. Il produttore ha anche confermato che sono in lavorazione per due sceneggiature per il nuovo film, di cui una vede la presenta di Margot Robbie. L’attrice, infatti, potrebbe interpretare la versione femminile di Jack Sparrow.

  • Cinema e tv La Capitale è, ormai, la sua casa. Si è laureata all'Università La Sapienza in Comunicazione, Tecnologie e Culture digitali e sempre a Roma frequenta la magistrale in Media, Comunicazione digitale e Giornalismo. Scrive di cinema e di serie tv dal 2016: i suoi film preferiti sono Colazione da Tiffany e qualsiasi cosa riguardi il mondo MCU. La sua serie preferita? Una per ogni fase della vita, da Glee a Better Call Saul. Si dedica sia su VelvetMAG che su VelvetGossip a tutti gli aspetti della Settima Arte e della serialità televisiva, sia nostrani che internazionali.
  • Segui Lidia su Instagram
  • Segui Lidia su Facebook