Ranieri di Monaco: l’uomo che ha creduto all’amore e agli affari

Il 31 maggio del 1923 nasceva il principe che ha cambiato il volto della dinastia Grimaldi e le sorti economiche del Principato

Rainieri di Monaco è nato il 31 maggio 1923. Era l’unico figlio della principessa Charlotte e di suo marito, il principe Pierre, conte di Polignac. Destinato ad essere principe di Monaco, studiò presso le migliori scuole, prima in Inghilterra e in Svizzera, prima di trasferirsi a Montpellier. Il futuro sovrano in seguito ha frequentato la Scuola di Scienze Politiche di Parigi. Nel 1944 partecipò alla Campagna militare d’Alsazia come volontario nell’esercito francese. E nello stesso anno, a soli 26 anni, divenne sovrano del Principato, succedendo a suo nonno Luigi II. Iniziò così il nuovo capitolo della storia di Monaco.

Ranieri di Monaco: l’uomo che ha creduto all’amore e agli affari
Ansa - Ranieri di Monaco

Parliamo, infatti, di una nuova storia proprio perché più di ogni altro principe dei Grimaldi, Ranieri seppe ridisegnare il volto del Principato di Monaco. Quando si pensa a lui, dunque, non si può non pensare allo sfarzo del piccolo regno, divenuto in pochissimo tempo un potente paradiso fiscale, sinonimo di lusso benessere.

Ansa – Ranieri di Monaco

Di certo, però, Ranieri dimostrò tutta la propria caparbietà anche in amore. Se la sua fiaba con Grace Kelly si è trasformata in realtà, lo si deve alla tenacia del giovane principe, che fece di tutto pur di conquistare la futura moglie.

Ranieri di Monaco: il Principe che creò un amore da sogno e un ambito paradiso … fiscale

Durante il suo regno, il principe Ranieri si è dimostrato un vero uomo d’affari. Tutto è iniziato nel 1966, quando ha deciso di diventare il maggiore azionista di SBM, ottenendo il controllo della società, precedentemente guidata dal multimilionario greco Aristotele Onassis. Con questa mossa il principe si assicurò il monopolio della principale fonte di reddito del Principato di Monaco.

Ansa – Grace Kelly e Ranieri di Monaco

Il nuovo principe iniziò a realizzare, un passo alla volta, la sua visione di Monaco come paradiso fiscale, centro commerciale e attrazione turistica internazionale. Per questo motivo finanziò numerosi lavori di costruzione di opere pubbliche, come la nuova stazione ferroviaria. L’enorme costruzione di un nuovo quartiere chiamato Fontvieille ha aumentato, inoltre, la superficie di Monaco di 22 ettari. Fu terminato nel 1973 e fece ottenere al principe il soprannome di The Builder Prince. Si trattava di un progetto ambizioso che poi anche il principe Alberto ha deciso di portare avanti.

Ansa – Ranieri di Monaco e Grace Kelly

Un altro punto di svolta della vita di Ranieri di Monaco è certamente il suo matrimonio con la star di Hollywood Grace Kelly. All’elegante musa di Hitchcock si deve riconoscere il merito di aver donato a quel piccolo Principato il glamour che serviva al nuovo progetto imprenditoriale dell’ambizioso principe. La coppia si incontrò per la prima volta al Festival di Cannes nel 1955. In seguito Ranieri fece di tutto per organizzare un incontro in privato con lei. Alla fine ci riuscì e tra i due iniziò una fitta corrispondenza, che portò alla fatidica proposta di matrimonio, giunta appena sette mesi dopo. Le nozze iniziarono una vera e propria favola nel 1956: il resto è storia … purtroppo anche tristemente dolorosa.

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.