Il principe George segue le orme di papà William: la prima raccolta fondi del futuro re

Il maggiore dei Cambridge sembra aver ereditato le sfide dei suoi genitori e la loro popolarità

Il principe George sta già imitando l’operato di suo padre, William, nella sua passione per la conservazione del Pianeta. Charlie Mayhew, amministratore delegato dell’organizzazione benefica Tusk, ha rivelato che il principino di 8 anni ha organizzato una piccola raccolta fondi durante il lockdown per ottenere fondi per l’organizzazione.

Il principe George segue le orme di papà William: la prima raccolta fondi del futuro re
Ansa

La Tusk lavora per proteggere le specie in via di estinzione in Africa e, secondo quello che riporta The Independent, ha attirato l’attenzione del futuro erede al trono. I Cambridge, dunque, sembrano aver trasmesso anche ai loro figli l’interesse per le cause ambientali e i cambiamenti climatici.

Ansa

Il principe William, che questo martedì ha festeggiato il suo 40esimo compleanno, è il patrono royal di Tusk dal 2005. Il suo patrocinio fa parte del suo lavoro per proteggere l’ambiente. Il duca di Cambridge, infatti, dedica molte delle proprie energie e del proprio lavoro a causa che riguardano l’ambiente.

Il primo “lavoro” da futuro re per il principe George

Parlando del lavoro svolto dal futuro re, Charlie Mayhew ha confidato alla stampa: “Il principe George ha fatto in maniera molto dolce una piccola vendita di torte per raccogliere fondi per Tusk durante il lockdown e ha scritto un biglietto molto carino al riguardo, dimostrando chiaramente la sua preoccupazione per la fauna selvatica dell’Africa“. La notizia, dunque, risalirebbe a qualche mese fa se non addirittura allo scorso anno, ma la Famiglia Reale aveva preferito non diffonderla.

Ansa

Solo di recente il principe George è venuto a conoscenza del proprio ruolo nella Corona e del proprio futuro. Ma tra i suoi interessi sembra già esserci quello per l’ambiente. Si tratta di un problema a cui sia il nonno, il principe Carlo, che il padre, il principe William hanno dedicato molte energie. Il duca di Cambridge, inoltre, aveva precedentemente condiviso la preoccupazione del figlio maggiore per il mondo naturale. Aveva rivelato che il principino si era profondamente rattristato quando era venuto a conoscenza dell’estinzione di alcuni animali.

Ansa – Sir David Attenborough e i Cambridge

Già nel 2020, quando lui e i fratelli hanno avuto l’opportunità di porre domande a Sir David Attenborough, il principe George ha pensato ad una domanda sul tema. All’esperto, infatti, ha chiesto: “Quale animale pensi si estinguerà dopo?“. Anche in un’altra occasione, quando ha rilasciato un’intervista alla BBC in vista dell’Earthshot Prize Awards, il principe William ha dichiarato che il principe George si sentiva frustrato per la situazione ambientale dopo che aveva preso parte alla pulizia dei rifiuti con la sua scuola.

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.