"
LifestylePrimo pianoTendenze ModaVelvet Wedding

Matrimonio d’inverno, il “brivido” di sposarsi con le basse temperature

Organizzare il giorno più bello della propria vita si può anche nei mesi più freddi dell'anno

“Nel bel mezzo dell’inverno, ho infine imparato che vi era in me un’invincibile estate”, affermava lo scrittore francese Albert Camus. Sposarsi d’inverno ha il suo fascino, non meno di un matrimonio celebrato d’estate in riva al mare. Certamente sono situazioni nettamente differenti tra loro, ma per chi ama le basse temperature o vuole organizzare una cerimonia particolare e diversa dal solito di certo non procrastinerà il giorno più bello della vita all’arrivo della stagione primaverile. Ma come si può organizzare un evento anche nella stagione più fredda dell’anno. La nostra rubrica Velvet Wedding vi svela tutti i segreti per un ricevimento ad alto tasso di suggestione.

Matrimonio d’inverno: in primis scegliere la location giusta

Che sia un castello o una dimora storica sposarsi nella stagione invernale richiede un’attenzione ancora più particolare al luogo nel quale decideremo di organizzare il nostro ricevimento. Per chi decidere di investire nel proprio grande giorno una scelta raffinata è quella di scegliere un palazzo storico dal fascino senza tempo. Il matrimonio d’inverno festeggiato in un grande salone da ballo ricorda molto i fasti del Settecento. L’atmosfera intima, gli ambienti conviviali, e se fuori piove o nevica è addirittura ancora più suggestivo per la creazione di una scenografia da sogno.

Galleria del Cardinale- Palazzo Colonna-Roma

I costi ridotti, la disponibilità di date ed il fattore meteo sotto controllo

Se deciderete di sposarvi in inverno potrete risparmiare e anche molto. Le location in bassa stagione offrono un prezzo nettamente inferiore che nei mesi più richiesti dell’anno (primavera/estate). Il periodo che va da gennaio a marzo è il migliore in termini di risparmio. Per un matrimonio d’inverno non avrete problemi a trovare la data che desiderate libera. Anche i fornitori sono molto meno oberati rispetto al resto dell’anno e offrono grandi opportunità in questo periodo. Se invece non volete badare a spese potete ipotizzare la data del matrimonio nel periodo che precede le festività natalizie nei giorni tra l’1 e il 18 dicembre, ma prima di Natale. Per non stordire gli invitati con troppi eventi tutti concentrati nello stesso arco temporale. Spesso invece si commette l’errore di sposarsi in estate soltanto per vivere una bella giornata di sole all’aria aperta. Tuttavia durante i mesi più caldi il rischio di incontrare un temporale è reale con tutto lo stress che ne consegue! Scegliere di celebrare un matrimonio in inverno vi solleverà dall’ansia da previsioni meteo.

Allestimento, decor e mise en place

Come sempre il mood, l’ambientazione ed il periodo dell’anno si declineranno anche nell’allestimento scelto. Il matrimonio invernale può essere realizzato con idee originali e decorazioni particolari che prendono spunto proprio dalla stagione in cui ci si trova. Fiocchi di neve, il calore del camino, la magia del Natale sono carte da giocare nel decor che si andrà a scegliere. Se la cerimonia infatti è a ridosso del Natale le decorazioni tipiche del momento prenderanno spunto da queste nuance e allestimenti: oro, argento, rosso, candele, luci calde, vischio, agrifogli, biancospini, pungitopi. C’è un grande utilizzo di candelabri e candele scenografici. La mise en place in inverno gioca tutto sull’oro e sull’argento per quanto riguarda i sottopiatti. I bicchieri diventano preziosi anche con filo oro come anche le posate. Riguardo il decor floreale anche in inverno c’è ampia scelta. Ci sono a disposizione infatti ranuncoli, anemoni, giacinti, narcisi, tulipani, calle, dalie, amaryllis, ellebori, che possono essere amalgamati con bacche, eucalipto, abete o aghi di pino.

Maria Luisa Rocchi Flowers

Cosa indossare ad un matrimonio d’inverno

La sposa indosserà in chiesa un abito rigorosamente a manica lunga, ricamato in pizzo o in stile anni Venti. Se vi piacciono, nei mesi più freddi potrete sfoggiare stole, mantelle e copri-spalle che vi riscalderanno per tutta la durata delle nozze, ma soprattutto per l’arrivo in chiesa.

Alessandro Angelozzi- collezione Heidi Loves Peter

Per quanto riguarda le invitate si può puntare su un vestito di velluto al ginocchio abbinato ad un bel tacco alto per slanciare al massimo la figura. In alternativa sì ai pantaloni a palazzo abbinati a una blusa chic. Per quanto riguarda il soprabito non c’è che sbizzarrirsi: cappotti, mantelle o eco pellicce, ma anche una raffinata cappa colorata faranno al caso vostro. Si può giocare sui contrasti di colore o, all’opposto o puntare su un modello abbinato all’outfit o in un colore ton sur ton.

LEGGI ANCHE: Tendenze wedding 2022: tutte le novità per i matrimoni che verranno

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button
Privacy