"
Primo pianoRoyal Life

Preoccupazione per il re e la regina di Svezia: droni avvistati sopra le residenze

I reali si trovano al momento in isolamento a causa del Covid-19. Il popolo svedese in apprensione

Ha destato preoccupazione per il re e la regina di Svezia la presenza di alcuni droni, che sono stati avvistati mentre sorvolavano sia il Palazzo Reale di Stoccolma che il Palazzo di Drottningholm. Il Palazzo non ha ancora commentato la notizia e non è noto se i due monarchi si trovassero realmente all’interno di una delle due residenze. I Sovrani di Svezia sono attualmente positivi al Covid-19 e non possono allontanarsi dal luogo della quarantena.

Droni sorvolano le residenze del re e della regina di Svezia

Il re Carlo XVI Gustavo e la regina Silvia sono lontani dagli occhi del pubblico da diverse settimane. La coppia reale, infatti, ha dichiarato il 4 gennaio di aver contratto il Covid-19. Da allora risiede in una delle residenze private lontana da tutti. Il Palazzo finora non ha reso noto in quale i sovrani stiano trascorrendo la quarantena. E proprio per questo motivo ha destato allarme la presenza dei droni avvistati sul Palazzo Reale di Stoccolma e su quello di Drottningholm.

Regina Silvia Svezia

Il Palazzo Reale è quello ufficiale dove tradizionalmente la Famiglia Reale porta avanti i compiti istituzionali. Il Palazzo di Drottningholm, invece, è la residenza privata del re e della regina di Svezia.

L’avvistamento dei droni

Secondo quello che riportano alcuni giornali locali, i droni sono stati avvistati anche mentre sorvolavano su varie centrali nucleari in Svezia. Durante lo scorso fine settimana, infatti, un presunto drone in stile militare di circa due metri è stato visto sorvolare il Palazzo Reale. Le foto e video mostrano il drone che in quel momento sorvolava il Riksdag (parlamento svedese) e il Palazzo dove risiedono normalmente i reali svedesi. La polizia sta indagando sugli incidenti e non si sa ancora se il re e la regina di Svezia corrano pericolo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da swedish.royal.family (@swedish.royalsfamily)

Nella sera di lunedì 17 gennaio, inoltre, la polizia ha avvistato un altro drone che si aggirava sul palazzo di Drottningholm. Secondo Aftonbladet, gli episodi riguardanti il ​​volo di droni sulle centrali nucleari sono oggetto di un’indagine per violazione della sicurezza nazionale. Il Servizio di sicurezza svedese (Säpo) sta indagando sull’accaduto. Il responsabile dell’unità dell’Autorità svedese per la sicurezza dalle radiazioni, Emil Jorpes, ha dichiarato al quotidiano svedese: “Sorvegliamo naturalmente molte segnalazioni, ed è per questo che tutte le autorità le prendono sul serio. Il fatto è che vengono sollevate domande quando diverse cose accadono molto ravvicinate nel tempo: è chiaro che non è una coincidenza“. La Royal Court, invece, finora non ha rilasciato commenti sui fatti.

LEGGI ANCHE: La regina Elisabetta non sosterrà la battaglia del principe Harry

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy