Thomas Raggi, giovane e grintoso fin da quando fondò i Maneskin

Dal primo incontro con Victoria De Angelis, il giovane chitarrista aveva già capito quale sarebbe stata la sua strada

Classe 2001 e da sempre una grande passione per la chitarra, classica o elettrica che fosse: per Thomas Raggi non fa differenza. Il giovane musicista di Roma si è contraddistinto e ha raggiunto la fama, prima nazionale e poi mondiale, dal 2017 grazie ai Maneskin. All’interno della rock band del momento, infatti, è il chitarrista. È stato proprio l’artista a fondare inizialmente il gruppo musicale con Victoria De Angelis. Fin da subito, infatti, Thomas Raggi aveva ben compreso la sua passione per la musica e in particolar modo per lo strumento che aveva scelto. Proprio per questo da adolescente aveva frequentato un’associazione musicale in cui ha incontrato per la prima volta l’attuale bassista dei Maneskin. I due decidono inizialmente di fondare una rock band, ma solo con l’arrivo di Damiano David, la voce del gruppo, iniziano a definirsi tale. E qualche tempo dopo con l’arrivo di Ethan Torchio sono giunti alla formazione definitiva.

Thomas Raggi, giovane e grintoso fin da quando fondò i Maneskin
Maneskin Streamy Awards
Photo credits: Jule Hering

Dalle strade di Roma, i quattro giovani talenti sono presto arrivati sul palco del Mediolanum Forum di Assago fino a raggiungere il secondo posto durante la finale dell’11esima edizione di X Factor. Thomas Raggi e i suoi amici e colleghi hanno raggiunto in poco la fama in tutta Italia, grazie anche ai loro celebri brani Morirò da re e Torna a casa. Solo qualche anno più tardi hanno deciso però di ritentare la fortuna partecipando al Festival di Sanremo con Zitti e buoni, essendo stati scelti di Amadeus tra i big in gara. E la loro scelta di candidarsi non ha potuto che rivelarsi la migliore spinta per l’esplosione della carriera. Proprio grazie alla vittoria nella 71esima edizione del Festival della Canzone Italiana, i Maneskin hanno in poco tempo raggiunto il successo a livello mondiale.

Thomas Raggi, dal palco dell’Ariston alla notorietà in America grazie ai Maneskin

Timido, molto riservato, ma sul palco dimostra tutta la grinta di cui è dotato, soprattutto alle prese con la sua inseparabile chitarra. Thomas Raggi, grazie anche ai suoi colleghi, è arrivato ad aumentare la suo popolarità negli ultimi anni anche a livello mondiale. Lui, che si è sempre ispirato ai suoi modelli, dai Led Zeppelin a Jack Frusciante, fino all’immortale Jimmy Hendrix, è riuscito finalmente a comprendere cosa vuol dire ‘stare sul tetto del mondo’. Dopo già diverse esibizioni nel corso degli ultimi mesi, proprio qualche giorno fa i Maneskin sono stati annunciati come ospiti speciali anche al Saturday Night Live, tra gli show più celebri di America, e successivamente saranno la prima band italiana ad esibirsi durante la nuova edizione del Coachella. Thomas Raggi oggi, 18 gennaio, compie 21 anni e per lui e i suoi colleghi, ma soprattutto amici, la salita è appena iniziata e il panorama sarà sempre più bello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Thomas Raggi/Måneskin (@thomasraggi__)

LEGGI ANCHE: Enrico Nigiotti riprende il suo tour teatrale: il prossimo evento a Firenze

Intrattenimento & Cronaca rosa

Romana, esperta di logistica con la passione per il canto, motivo per cui è un'appassionata di talent show. Dai blog locali che fin da giovanissima frequenta per coltivare la passione della scrittura. Sceglie la facoltà di Lingue e Culture Straniere presso l’Università di RomaTre per approfondire alcuni ambiti multiculturali che l'appassionano del mondo anglosassone e latino. Predilige la cronaca rosa, infatti è una delle curatrici del blog di VelvetMAG dedicato ai VIP www.velvetgossip.it, ma non disdegna moda, Tv e intrattenimento.