"
MusicaPrimo piano

Prima classifica generale del Festival di Sanremo: Elisa si prende il primo posto

Da Checco Zalone a Lorena Cesarini, tutti i momenti più belli della seconda serata e la prima classifica generale

Anche la seconda serata del Festival di Sanremo si è conclusa. Tutti i cantanti si sono esibiti sul palco dell’Ariston e Amadeus ha annunciato la prima classifica generale provvisoria, con il voto solo della Sala Stampa. Al fianco del conduttore e direttore artistico c’è stata Lorena Cesarini, una nuova promessa del mondo dello spettacolo che abbiamo già conosciuto nella serie Netflix Suburra. L’attrice si è fatta anche portavoce di un bellissimo monologo sul razzismo, con l’obiettivo di sdoganare ogni barriera. Altra presenza gradita sul palco del Festival è stato sicuramente Checco Zalone. Il comico ha iniziato il suo primo sketch proprio tra il pubblico, “tra la mia gente“. E con la stessa semplicità e ironia che da sempre lo contraddistingue ha prima interpretato una piccola favola e poi ha interpretato Povero Ricco, una canzone che già si appresta a divenire il nuovo tormentone.

Checco Zalone Lorena Cesarini

Dulcis in fundo, Checco Zalone è tornato poco prima del termine della puntata nei panni del virologo Oronzo Carrisi, il cugino di Al Bano, per fare qualche considerazione sulla pandemia. Ma prima di abbandonare il palco, a grande richiesta del pubblico, ha interpretato Angela, la colonna sonora del primo film Cado dalle nubi. Tra gli ospiti attesi anche Arisa e Malika Ayane, che hanno interpretato i brani finalisti del contest musicale della colonna sonora dei Giochi Olimpici invernali Milano Cortina 2026. Entrambe canzoni di grande spessore, ma solo una riuscirà ad ottenere la vittoria. Il televoto avrà termine il prossimo 22 febbraio.

Malika Ayane Arisa

Presenti sul palco anche Laura Pausini, che ha presentato Scatola, ed è poi stata raggiunta da Mika e Alessandro Cattelan. Saranno loro, infatti, i nuovi conduttori del prossimo Eurovision Song Contest che si terrà a Torino. Amadeus, prima di salutare il pubblico, inoltre, ha annunciato la prima classifica generale di quest’edizione. Alcune conferme, ma nuovi ingressi che hanno ribaltato sicuramente la situazione iniziale.

Trionfa Elisa al primo posto e spodesta Mahmood e Blanco

Nella serata di mercoledì 2 febbraio, a brillare sul palco dell’Ariston è stata sicuramente Elisa, non solo per il suo abito bianco, ma per la grande emozione che ha trasmesso al pubblico dopo 21 anni dalla sua assenza al Festival. O forse sei tu, che si era piazzato al primo posto anche nella seconda classifica parziale, trionfa infatti sul podio della classifica ufficiale della Sala Stampa. Scesi di un gradino quindi Mahmood e Blanco, che però si confermano essere ancora tra i favoriti alla vittoria con la loro Brividi. A sobbalzare, invece, al terzo posto è stata La Rappresentante di Lista, esibitasi anche lei nel corso della prima serata sulle note di Ciao Ciao, “una giostra perfetta, un’apocalisse in rosa”. Segue in quarta posizione con il suo debutto sul palco dell’Ariston Dargen D’Amico con Dove si balla.

Elisa Sanremo

Emma colpisce, grande debutto anche per Ditonellapiaga e Donatella Rettore

Il quinto posto della classifica è stato riservato a Gianni Morandi, con Apri tutte le porte. L’artista è tornato sul palco dell’Ariston dopo qualche anno di assenza e la carica che lo ha sempre contraddistinto nel corso della sua lunga e brillante carriera. Anche Emma è riuscita a colpire con Ogni volta è così, che vuole lanciare sicuramente un forte messaggio. Ottimo debutto sul palco del Festival di Sanremo per Ditonellapiaga e Donatella Rettore con Chimica. Le due cantanti hanno mantenuto la promessa che avevano fatto più volte al loro pubblico, quella di far divertire e ballare, in un pezzo che si appresta già ad essere sicuramente un successo radiofonico. Si conferma una certezza, anche lui al suo ritorno sull’Ariston, Massimo Ranieri fermo in ottava posizione con Lettera di là dal mare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai)

Anche Irama è tornato al Festival della Canzone Italiana, anche con un velo di rivincita dopo la sventura che lo ha colpito lo scorso anno e che lo ha costretto a non esibirsi. Con un nuovo look, che può piacere o meno, l’artista si è esibito con Ovunque Sarai, un brano ispirato a una persona scomparsa, che affronta quindi i temi della perdita e del conseguente dolore. Segue, in decima posizione, Fabrizio Moro con Sei tu, che anche questa volta è riuscito a non deluderci. Con una perfetta intonazione e l’emozione in gola, il cantante ha saputo descrivere l’amore nonostante tutto. Anche per Giovanni Truppi è stata la prima volta sul palco del Festival di Sanremo. Tua madre, tuo padre, Lucia, che si è esibita nella prima parte della serata, è stata un’insolita dichiarazione d’amore, ma forse la più compiuta mai scritta dal giovane cantautore.

Fabrizio Moro Sanremo

L’esordio di Sangiovanni e Aka7even: da Amici all’Ariston

Il dodicesimo posto è occupato da Noemi con Ti amo non lo so dire, che si è già esibita nel corso della prima serata. Spazio invece a uno dei due giovani cantanti usciti appena lo scorso anno dalla scuola di Amici. Sangiovanni con Farfalle, che ha inaugurato la seconda serata del Festival, è tredicesimo nella classifica generale. Seguono rispettivamente, Michele Bravi con L’inverno dei fiori, Rkomi con Insuperabile e l’instancabile Achille Lauro con Domenica. Al 17esimo posto Matteo Romano, da Sanremo Giovani, con Virale, seguito da Highsnob e Hu con Abbi cura di te. L’energico duo si è esibito nella chiusura della seconda serata sulle note di una canzone che affronta temi di lontananza, abbandono e, ancora, amore.

Al 19esimo posto si piazza, invece, Iva Zanicchi, che ha fatto un’entrata trionfale durante la serata, ma che purtroppo a causa di una caduta non ha potuto scendere la fatidica scalinata del palco dell’Ariston. Voglio amarti è un inno all’amore e non ha deluso le aspettative del pubblico che attendeva il suo ritorno. 20esimo posto per Giusy Ferreri con Miele, già esibita martedì 1 febbraio. Spazio poi a un altro giovane talento con Aka7even in Perfetta così. Per l’artista è stata la prima volta al Festival di Sanremo. Seguono Le Vibrazioni con Tantissimo, un brano che ha messo di nuovo in risalto la loro anima pop-rock. Chiudono la classifica rispettivamente Yuman con Ora e qui, Tananai con Sesso occasionale e Ana Mena con Duecentomila ore. Ecco, di seguito, anche la seconda classifica parziale, annunciata prima della generale:

Seconda classifica parziale

LEGGI ANCHE: Laura Pausini sul palco dell’Ariston: una favola della canzone italiana

Chiara Scioni

Intrattenimento & Cronaca rosa

Romana, esperta di logistica con la passione per il canto, motivo per cui è un'appassionata di talent show. Dai blog locali che fin da giovanissima frequenta per coltivare la passione della scrittura. Sceglie la facoltà di Lingue e Culture Straniere presso l’Università di RomaTre per approfondire alcuni ambiti multiculturali che l'appassionano del mondo anglosassone e latino. Predilige la cronaca rosa, infatti è una delle curatrici del blog di VelvetMAG dedicato ai VIP www.velvetgossip.it, ma non disdegna moda, Tv e intrattenimento.

Back to top button
Privacy