CinemaPrimo piano

Penélope Cruz nella Roma degli Anni ’70 per il nuovo film: le prime foto

In lizza per i prossimi Premi Oscar, la star spagnola è già alle prese con il nuovo lavoro

In attesa dei 94° Premi Oscar, in occasione dei quali è stata candidata come Miglior Attrice Protagonista per Madres Paralelas, Penélope Cruz torna a recitare in italiano. Già in passato, diretta da Sergio Castellitto in Non ti muovere, la star spagnola aveva sorpreso il pubblico cimentandosi nella nostra lingua. Il film le ha permesso inoltre di vincere un David di Donatello. Ora, l’interprete è pronta a una nuova avventura professionale. Per la regia di Emanuele Crialese (Nuovomondo, Terraferma), sarà infatti tra le protagoniste de L’immensità.

Attualmente in fase di post-produzione, l’attesissimo progetto dovrebbe debuttare nei prossimi mesi, probabilmente in concomitanza con il 75° Festival di Cannes. Dopo essere stata tra le protagoniste indiscusse dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia, in occasione della quale ha ottenuto la Coppa Volpi grazie all’acclamata pellicola diretta da Pedro Almodovar, Penélope Cruz potrebbe dunque fare ritorno alla kermesse francese.

Penélope Cruz
Photo Credits: Teresa Comberiati

Penélope Cruz sceglie ancora l’Italia per il suo nuovo film, L’immensità

C’è molta Italia alla base delle scelte professionali di Penélope Cruz. Fin dagli albori, infatti, l’interprete spagnola è stata legata al cinema nostrano, nel quale ha fatto diverse incursioni. L’abbiamo vista ricoprire inoltre i panni di Donatella Versace nella discussa serie American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace. A breve, in aggiunta, entrerà a far parte del cast del nuovo film, incentrato su Enzo Ferrari, al fianco di Adam Driver (il Maurizio Gucci di House of Gucci) e Shailene Woodley. Non solo storie italiane, la musa di Pedro Almodovar è più volte approdata nel nostro Paese, prendendo parte a produzioni nostrane. Ultima tra queste è L’immensità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da RB Casting (@rbcasting)

Scritto da Francesca Manieri e Vittorio Moroni e prodotto da Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside (appartenente al gruppo Fremantle) con Dimitri Rassam per Chapter 2., il lungometraggio si avvale della co-produzione di Warner Bros. Italia, che si occuperà anche della distribuzione nel nostro Paese. L’immensità approderà inoltre in Francia e Svizzera grazie a Pathé. Ambientata nella Roma degli Anni Settanta, la storia ruota attorno alla famiglia Borghetti, appena trasferitasi in uno dei condomini in costruzione. Clara (Penélope Cruz) e Felice (Vincenzo Amato), tuttavia, non si amano più da tempo ma non riescono a lasciarsi. Lei si rifugerà perciò nel rapporto speciale che la lega ai tre figli, la maggiore dei quali, Adriana, sceglierà di presentarsi ai bambini del quartiere come un maschio. Il già fragile equilibrio sarà dunque destinato a sgretolarsi.

LEGGI ANCHE: San Valentino, coppie da Oscar: dai ‘Brangelina’ ai Cruz-Bardem, i nominati nella stessa edizione

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button
Privacy