"
Arte e CulturaPrimo piano

Stefano Accorsi al Teatro Duse di Bologna con ‘Azul’ dal 18 febbraio

Il nuovo spettacolo scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca in scena fino al 20 febbraio

Dall’18 al 20 febbraio, Stefano Accorsi sarà al Teatro Duse di Bologna con lo spettacolo Azul – Gioia, Furia, Fede y Eterno Amor. La pièce teatrale è scritta e diretta da Daniele Finzi Pasca. In scena, con Accorsi, Luciano Scarpa, Sasà Piedepalumbo e Luigi Sigillo. Una storia di amore, amicizia e passione calcistica.

Teatro Duse di Bologna: in scena Stefano Accorsi dal 18 febbraio

Azul farà il suo debutto il prossimo 18 febbraio al Teatro Duse. Si tratta di una “storia di gente semplice” che accompagna i quattro protagonisti all’interno delle loro dinamiche, fatte di cose semplici e una passione sfegatata per la squadra del cuore. In una città in cui il gioco del pallone è febbre, amore e passione, i quattro protagonisti fanno i conti con le loro rispettive vite. Le loro esistenze, sostanzialmente semplici e comuni, sono accomunate dalla passione folle per la squadra del cuore e le infanzie fiabesche. Ogni domenica, allo stadio, si lasciano travolgere da una furia che li sconquassa. Un racconto di ironia, gioia, ma anche amarezza, che si snoda nell’evocazione di vittorie e sconfitte che hanno condiviso negli anni.

Photo Credit: Lorenzo Burlando

Commentando il proprio ruolo nella commedia, Stefano Accorsi ha dichiarato: “Far parte di uno spettacolo così sospeso fra sogno e semplicità, fra amicizia, ironia, fragilità, passione, tifo, musica e colori, dopo un periodo come quello che abbiamo vissuto e dal quale ancora non siamo totalmente usciti è una meravigliosa avventura“.

Daniele Finzi Pasca e il teatro costruito “col linguaggio dei sogni”

L’autore di Azul, Daniele Finzi Pasca ha sempre “raccontato storie di personaggi carichi di umanità, fragili e trasognati” con un teatro costruito “riproducendo il linguaggio dei sogni“. Descrivendo il teatro che porterà in scena con Stefano Accorsi al Duse di Bologna, ha dichiarato: “Procede per allusioni, associazioni di idee. I ricordi emergono come bollicine che tornano a galla in una bibita che ammazza la sete nelle giornate di caldo fuoco. Cerco di costruire immagini rarefatte, sospese in un tempo inventato, leggero. Amo i colpi di scena, i finali a sorpresa, le macchine teatrali, la magia e l’illusione“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Accorsi (@stefano.accorsi)

I personaggi delle sue storie sono “clown” che entrano in scena a passo lento, che “sussurrano, inciampano, ridono e si commuovono“. Da una parte sono personaggi fragili, fatti “di cristallo, di burro e di zucchero“,  d’altra parte, invece, sono in grado di essere dei “giganti” che non si danno mai per vinti.

LEGGI ANCHE: Leighton Meester è la protagonista di “The Weekend Away” in arrivo su Netflix

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy