"
Primo pianoVelvet Wedding

Quali sono le caratteristiche di un wedding planner di successo?

Una professione ambita e di gran moda, ma non alla portata di tutti

Angelo custode, psicologo, stilista che confeziona ad hoc un evento, gran cerimoniere, ma soprattutto problem solver in grado di accontentare le richieste più disparate e variegate in tempi che rasentano a volte la follia. Tra le professioni più di tendenza negli ultimi anni c’è sicuramente quella del wedding planner. Il regista delle nozze, il designer, o meglio la persona che si occupa di pianificare e amministrare il matrimonio insieme alla coppia di sposi, facendosi carico di tutti gli aspetti relativi all’organizzazione del giorno più bello della loro vita.

Un lavoro affascinante, che richiede una grande dose di romanticismo, ma ancora più di senso pratico, abnegazione, resistenza e sacrifici che molto spesso non riescono tutti a saper affrontare. La maggior parte delle persone pensa che sia una professione facile e alla portata di tutti e che basti avere un minimo di gusto per intraprenderla, ma non è così. Sono tante infatti le caratteristiche e le qualità che contraddistinguono un wedding planner di successo da coloro che svolgono questo lavoro con superficialità e pressapochismo. Oggi nella nostra nuova rubrica Velvet Wedding vi portiamo alla scoperta di questo mondo così originale ed ambito.

Dubita che le stelle siano fuoco, dubita che il sole si muova, dubita che la verità sia mentitrice: ma non dubitare mai del mio amore.” (William Shakespeare).

Wedding planner di successo: che cos’è e dove nasce questa professione

Il wedding planner altro non è che un organizzatore d’eventi specializzato in matrimoni, una sorta di consulente al servizio degli sposi. Questo lavoro nasce negli Stati Uniti, fino poi ad arrivare in Italia a partire dagli anni Ottanta. Celebri pellicole non hanno fatto altro che alimentare l’allure verso questo mondo così esilarante. Nel 1991 Martin Short interpreta un eccentrico wedding planner di successo chiamato ad organizzare le nozze dalla famiglia, nel film Il Padre della sposa. Nel 2001 invece abbiamo il film cult The Wedding Planner – Prima o poi mi sposo con protagonista Jennifer Lopez. Da qui in poi sono tante le persone che tentano di intraprendere questa strada. 

Dalle parole parole inglesi wedding, ossia «matrimonio», e planner ossia «pianificatore», si definisce già, almeno in parte, la figura professionale dell’organizzatore di matrimoni. Attualmente sono molto in voga anche i matrimoni gay, le unioni civili infatti possono essere pianificate come quelle dei matrimoni. Il wedding planner segue la coppia dal principio, fino alla fine al ricevimento del matrimonio, o anche oltre se richiesto e soprattutto se l’evento dura più giorni.  

Dal film “The Wedding Planner- Prima o poi mi sposo” con Jennifer Lopez

Cultura, educazione, stile, creatività, precisone, abnegazione: le caratteristiche da possedere

Un wedding planner di successo è in primis una persona che ha una forte cultura e un profondo senso dello stile radicato dentro di sé. Stravolgere una location settecentesca vuol dire non avere una concezione estetica sedimentata, non conoscere le regole del cerimoniale e del galateo significa non aver studiato, proporre soluzioni fantasmagoriche e andare fuori budget dei clienti, vuol dire non saper tenere i conti, copiare gli allestimenti e le soluzioni proposte dai colleghi è sinonimo di mancanza di creatività, oltre che un chiaro segnale di aver sbagliato lavoro. Il wedding planner è una persona attenta, un coordinatore per l’individuazione, la scelta e la formalizzazione dei contratti con i migliori fornitori di servizi.

Ha al suo attivo una squadra rodata di fioristi, decoratori, allestitori tecnici, musicisti, catering, location, fotografi, animatori che gli permettono di proporre le migliori soluzioni per gli sposi. Nel caso specifico del destination wedding planner, ossia di colui che si occupa di gestire l’evento in una località o nazione diversa e lontana da quella di residenza delle coppie, il lavoro di consulenza include anche ulteriori aspetti logistici e burocratici. Il ruolo dell’organizzatore di matrimoni è quindi principalmente quello di sollevare la coppia da questo genere di preoccupazioni dovute alla complessità dei problemi organizzativi o, generalmente, all’inesperienza dei futuri sposi, riducendo allo stesso tempo i rischi di vere e proprie situazioni di stress.

Il wedding planner di successo sa trattare e coordinare i propri fornitori

Credere che affidarsi ad un wedding planner faccia lievitare i costi del proprio matrimonio è assolutamente un’idea sbagliata. Il consulente, infatti, avendo al suo attivo una rosa di fornitori, con i quali collabora di sovente, riesce anche a “spuntare” dagli stessi il miglior prezzo per i propri clienti. Il potere di negoziazione di un wedding planner di successo permette agli sposi di risparmiare in termini di tempo, soldi, fatica ed energie. Chi svolge con criterio questa professione sa ottimizzare al meglio il budget degli sposi ingaggiando esclusivamente fornitori che rientrino nelle richieste e nel preventivo ipotizzato dai committenti. Il wedding planner coordina i fornitori prima e durante il matrimonio, gli sposi non dovranno far altro che godersi il loro grande giorno di festa senza pensare a come risolvere ipotetici imprevisti.

wedding party- esclusiva fotografica VelvetMAG per Velvet Wedding

Il fil rouge dell’evento

Un wedding planner di successo presenta agli sposi un progetto completo, ma soprattutto sviluppa per loro un tema, un filo conduttore che sarà presente in tutto l’evento. A volte è dato da un colore particolare, ma anche un’ambientazione di un’epoca specifica, il cosiddetto tema della festa, su cui tutto ruota. Come si sceglie? Si definisce nel dialogo con gli sposi, dalle loro passioni, dalla loro storia d’amore, da ciò che li emoziona.

Ed ecco che il tableau de mariage sarà rappresentato dai titoli dei film romantici di gradimento degli sposi, o dal nome dei luoghi che hanno visitato in giro per il mondo, o il decor particolare dei tavoli sarà in grado di stupire tutti gli invitati. Il wedding planner riesce a sfoderate tutta la sua creatività ed entusiasmo per proporre una soluzione unica e per rendere ogni matrimonio esclusivo. Il wedding planner di successo non farà mai due matrimoni uguali, perché li organizza ad immagine e somiglianza degli sposi da cui ha ricevuto l’incarico.

Coffee House Palazzo Colonna- esclusiva fotografica VelvetMAG per Velvet Wedding

Un vero e proprio consulente d’immagine

Un wedding planner di successo è in grado non solo di organizzare un ricevimento per il meglio, ma sa seguire e consigliare la sposa in tutte le fasi iniziali del suo grande giorno. Conosce i più prestigiosi atelier da sposa, make up artist e hairstylist da saper proporre ai propri clienti. Segue gli sposi sia nella scelta accurata dell’abito da cerimonia, che nell’accostamento degli accessori, nonché dal trucco, all’acconciatura. Per le spose più esigenti impartisce anche delle lezioni di portamento per incidere verso l’altare nel migliore dei modi, finché morte non ci separi!

sposa in Atelier Emè, esclusiva fotografica VelvetMAG per Velvet Wedding

LEGGI ANCHE: Manuela Vanni? Il segreto di un evento? Coinvolgere tutti e cinque i sensi per creare una magica alchimia 

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da più di dieci anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma; a cui di recente si è aggiunto quello di Direttore Eventi della Galleria del Cardinale Colonna. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button
Privacy