"
NewsPrimo piano

Roma, scagionata la preside sotto accusa per una relazione con uno studente

L'Ufficio scolastico regionale non adotterà alcun provvedimento contro la dirigente Sabrina Quaresima

Non subirà alcun provvedimento disciplinare, e tanto meno il licenziamento, la preside del Liceo Montale di Roma, Sabrina Quaresima. L’ufficio scolastico regionale del Lazio aveva avviato un’ispezione alla fine di marzo a seguito di un esposto per una presunta relazione sentimentale della donna con uno studente maggiorenne.   

Apprendo con immensa gioia che l’Ufficio scolastico regionale, terminata l’ispezione al liceo Montale, non ha accertato alcuna violazione da parte mia del codice disciplinare” è il commento della preside Quaresima. L’Usr non avvierà “alcun procedimento a mio carico. “È la fine di un’angoscia mai provata. Sono stata processata senza appello da un tribunale mediatico senza morale né scrupoli“.

Ufficio Scolastico Regionale Lazio
La sede dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, a Roma

L’ispezione dell’Ufficio scolastico

Dall’ispezione dell’Ufficio scolastico regionale del Lazio è emerso che non ci sono state condotte inadeguate da parte della dirigente scolastica. Nella relazione si legge infatti che l’Usr “non ha accertato violazioni del codice disciplinare” nella vicenda della preside 49enne Sabrina Quaresima. L’Usr, recita la nota, ha “recentemente avviato una ispezione amministrativa presso il liceo classico E. Montale, a tutela di tutta la comunità scolastica e per verificare le segnalazioni alle quali la stampa nazionale ha dato ampio risalto. L’ispezione, ora terminata, non ha accertato violazioni del codice disciplinare. Per cui questo Ufficio non avvierà procedimenti né adotterà provvedimenti disciplinari“.

Al Liceo Montale di Roma (classico, linguistico e delle scienze umane), che vanta un considerevole prestigio a livello nazionale, l’ispezione era cominciata a fine marzo. Un’indagine che aveva fatto il suo corso a seguito della denuncia di alcuni docenti all’Ufficio scolastico regionale. Gli ispettori hanno cercato di appurare se ci sia stata realmente una relazione sentimentale tra la dirigente scolastica del Montale, Sabrina Quaresima, e uno studente maggiorenne.

Studenti di una scuola italiana

Diverse versioni dei fatti

La preside aveva sempre negato il suo coinvolgimento in un’autentica relazione sentimentale. Il ragazzo, invece, l’aveva confermata. La relazione sarebbe durata qualche mese, dallo scorso dicembre, per poi finire su insistenza del giovane. “Per ora sono illazioni“, aveva spiegato al Corriere della Sera Rocco Pinneri, direttore dell’Ufficio scolastico regionale (Usr) del Lazio. Pinneri sottolineava però che, se quanto denunciato avesse trovato conferma, “la dirigente dovrebbe essere licenziata“. La cosa non accadrà, dato che l’Usr del Lazio non ha appurato, come detto, alcuna violazione del codice disciplinare da parte della preside.

La preside: “Sono sconvolta”

La vicenda della presunta relazione sentimentale fra la preside e l’allievo è sulla bocca di tutti al Montale. In un’intervista del 29 marzo al Corriere, la dirigente Sabrina Quaresima, affermava di essere “sconvolta“. “Pensavo – aggiungeva – che una sciocchezza del genere morisse così com’era nata, e invece è stata ingigantita oltre misura: è evidente che mi hanno voluto fare del male“. Appena emersa la vicenda, sui muri dell’istituto erano comparse alcune scritte. Come “ll Montale sa” o “La laurea in pedagogia l’hai presa troppo seriamente“, “Il tuo silenzio parla per te.”

Una delle scritte contro la preside al Liceo Montale di Roma

LEGGI ANCHE: Élite, due personaggi principali non torneranno nella sesta stagione

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button
Privacy