Da Mattarella al principe William: i leader ai funerali dell’emiro di Abu Dhabi

Anche re Felipe di Spagna è volato sul posto, ma non dovrebbe incontrare Juan Carlos che vive là

Il defunto emiro di Abu Dhabi, Sua Altezza lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan, è stato sepolto. Seguendo la tradizione musulmana, la sua sepoltura è avvenuta lo stesso giorno della sua morte, il 13 maggio. Moltissimi i messaggi di cordoglio da parte di tutto il mondo. Sul posto è attesa la visita anche molti leader mondiali.

Da Mattarella al principe William: i leader ai funerali dell’emiro di Abu Dhabi

Lunedì, secondo i media, si terranno i funerali di Stato. Per l’occasione è prevista la presenza del nostro Presidente della RepubblicaSergio Mattarella. Re Felipe di Spagna, invece, si è recato sul posto già ieri per confermare la solidità dei rapporti tra le due monarchie.

Mattarella Festa Lavoro Primo Maggio
Sergio Mattarella il primo Maggio al Quirinale

La cerimonia di sepoltura, invece, si è svolta in maniera più intima e privata. Il nuovo emiro di Abu Dhabi, lo sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan ha eseguito la preghiera funebre nella moschea più grande di Abu Dhabi. Alla preghiera hanno preso parte anche altri membri della famiglia reale. In seguito la stessa ha accompagnato le spoglie al cimitero di Al Bateen, dove sono state sepolte.

Lutto e messaggi di cordoglio da ogni parte del mondo per l’emiro di Dubai

Dopo la morte dell’emiro di Abu Dhabi gli Emirati Arabi Uniti hanno proclamato un periodo ufficiale di lutto per 40 giorni. Si è imposta anche una sospensione di tre giorni per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato. Lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan è morto il 13 maggio all’età di 73 anni. Combatteva la sua battaglia personale contro la malattia dal 2014, dopo aver avuto un ictus.

È stato il secondo presidente degli Emirati Arabi Uniti e il 16° emiro di Abu Dhabi. La sua politica ha legato ancora di più i rapporti tra il suo paese e gran parte dell’Europa. Il Capo dello Stato Sergio Mattarella sarà presente ai funerali di stato. La sua presenza certifica i buoni rapporti tra Italia ed Emirati Arabi.

Anche re Felipe VI si è recato ad Abu Dhabi per esprimere le sue condoglianze di persona. Secondo l’agenda ufficiale, non è previsto nessun incontro tra il monarca e suo padre, il re emerito Juan Carlos I. Sebbene il re Felipe e la regina Letizia evitino in ogni modo di creare un’occasione di incontro con l’ex re, in questo caso è davvero difficile. Si tratta di un viaggio istituzionale il cui scopo è quello di partecipare a quella cerimonia di condoglianze.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Larissa (@william_catherine82)

Il principe William ha inviato, infine, un messaggio di condoglianze rivolto alla moglie dell’emiro di Abu Dhabi. Il duca di Cambridge è l’ultima figura di spicco a livello mondiale a recarsi nella capitale degli Emirati Arabi Uniti per rendere omaggio allo sceicco Khalifa e congratularsi con lo sceicco Mohamed per la sua elezione a presidente. Tra coloro che hanno offerto le condoglianze c’erano Roman Golovchenko, Primo Ministro della Bielorussia, Ali Asadov, Primo Ministro dell’Azerbaigian e Ahmed Ali Abdullah Saleh, figlio del defunto ex presidente dello Yemen.

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.