Glorie e amarezze: delusione Ferrari e Milan campione d’Italia

Un weekend di soddisfazioni e bocconi amari per lo sport di “prima classe”

Nel fine settimana appena conclusosi la Ferrari esce delusa dal GP di Formula 1 in Spagna; nelle stesse ore il Milan è campione d’Italia. Gara sfortunata per Leclerc che, dopo la pole è costretto ad un ritiro. Cambia la classifica generale ma Mattia Binotto è positivo: “Voltare pagina e rialzarsi immediatamente“.

Glorie e amarezze: delusione Ferrari e Milan campione d’Italia

Un weekend partito al top per la Ferrari, ma terminato con qualche delusione da incassare; dopo la pole position e la testa di oltre metà gara, Charles Leclerc è costretto a ritararsi lasciando la vittoria a Verstappen. Amarezza per il driver monegasco a Barcellona per la sesta tappa del Gran Premio di Formula 1. Cambia la classifica generale, ma il campionato è ancora da scrivere e Mattia Binotto incoraggia il team del Cavallino Rosso.

Milan Ferrari Leclerc

E mentre la monoposto di Maranello si prepara a recuperare i punti persi, il club dei rosso-neri alza la coppa d’Italia al cielo. II Milan è campione d”Italia, al Mapei batte il Sassuolo 3-0. Vince anche l’Inter 3-0 con la Sampdoria ma non basta.

La Ferrari si prepara a ripartire

Ce l’abbiamo fatta! Siamo Campioni!“: è il tweet con cui il Milan annuncia ufficialmente la vittoria del diciannovesimo scudetto; gloria che arriva undici anni dopo l’ultimo titolo. Gioia che purtroppo non è stata condivisa dalla ‘Rossa’ di Maranello nel Gran Premio di Formula 1 a Barcellona. Dopo il podio a Miami, la Ferrari di Charles Leclerc è costretta a ritirarsi dalla gara, mentre per Carlos Sainz Jr. arriva il quarto posto. A trionfare è il campione in carica Max Verstappen che, a causa di un problema al motore per il pilota monegasco, conquista la vetta della gara al 28° giro; superando il driver Ferrari anche nella classifica generale. Tuttavia, nonostante il cuore in frantumi per la delusione spagnola, non è tempo di scoraggiarsi per il Cavallino Rosso che, in questo campionato 2022 sta dimostrando di avere tutte le carte in regola per dimostrarsi una monoposto vincente.

Ferrari
Ferrari. Credit Instagram @Scuderia Ferrari

E di questo parere è il team principal della Ferrari. Dopo il ritiro di Leclerc al 28° giro, proprio mentre stava dominando la pista di Barcellona, Mattia Binotto ha dichiarato, come riporta la Gazzetta dello Sport: “Abbiamo fatto la pole e avevamo poca usura in gara, sono segnali molto positivi. Peccato per il problema al motore, ma con determinazione lo risolveremo“. Ed è determinazione quella che occorre adesso, la stessa che i piloti del team di Maranello stanno dimostrando dall’inizio. Questo è il momento di: “Voltare pagina e rialzarsi immediatamente“. Non è stato facile vedersi sfuggire la vittoria dalle mani per un problema al motore; non la velocità, non un degrado alla gomme, solo un problema tecnico che risulta un po’ difficile da digerire. Ma questo non è di certo il momento di abbattersi; oggi è il momento di andare avanti e cercare di ottimizzare al meglio le prestazioni in vista della prossima gara di Montecarlo.

Cambia la classifica della Formula 1

Come scrive ancora la Gazzetta dello Sport, Matteo Binotto ammette: “Abbiamo avuto un problema, con la stessa determinazione cercheremo di risolverlo“; soddisfatto del team e di entrambi i piloti in gara, il team principal si sente fiducioso per il futuro. “Charles sta guidando in modo divino – continua Binotto – anche dopo il ritiro ha avuto l’atteggiamento giusto, ha dato le pacche sulle spalle ai ragazzi e questo dimostra anche la sua crescita come leader perché crea l’ambiente giusto. Carlos sta accettando di guidare una vettura sovrasterzante e per un pilota non è semplice il processo di adattamento, ci arriverà, questa è la macchina ma lui è uno che studia, che guarda i dati. Noi dobbiamo dargli una vettura abbastanza veloce“.

Sainz
Carlos Sainz Jr. Credit Instagram @Scuderia Ferrari

La gara di Barcellona cambia la classifica generale portando Max Verstappen in testa con sei punti di distacco su Leclerc; risultato che si declina anche nel Mondiale Costruttori: la Red Bull è in testa con 195 punti, seconda la Ferrari con 169. Ma le tappe del Gran Premio di Formula 1 non sono ancora finite e tutti i tifosi delle ‘Rossa’ continuano a scommettere sulla forza del Cavallino di Maranello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Scuderia Ferrari (@scuderiaferrari)

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.