Il principe Carlo visita i rifugiati e si commuove fino alle lacrime

Il principe William e Kate Middleton hanno fatto visita al Cento Culturale Ucraino

Nella giornata di ieri 9 marzo, i membri senior della Famiglia Reale hanno dedicato i propri impegni all’emergenza in Ucraina. Il Principe Carlo ha visitato l’organizzazione della Holy Trinity Brompton (HTB). Il principe William e la moglie Kate Middleton, invece, si sono recati al Centro culturale ucraino per conoscere il loro lavoro.

Il principe di Galles ha incontrato i rifugiati e i richiedenti asilo presso la Chiesa di San Luca. Ha espresso la sua solidarietà per la “miseria totale” che molti stanno affrontando nella situazione in corso.

Durante la sua visita, Carlo si è commosso fino alle lacrime oggi mentre ha parlato ai rifugiati ucraini e afghani costretti a fuggire a causa dei conflitti nella loro patria. L’erede al trono, infatti, ha parlato con un padre fuggito da Kiev con l’ultimo volo dopo essere riuscito a recuperare la figlia. In seguito ha ascoltato le richieste di alcune donne che chiedevano aiuto per portare via dall’Ucraina la parte restante delle loro famiglia.

Al momento una buona parte dei rifugiati sono affidati al programma Refugee Response di HTB. Si tratta di un progetto lanciato nel settembre 2021 in risposta all’arrivo di centinaia di rifugiati afgani nell’area. I fedeli della parrocchia hanno donato beni di prima necessità, inclusi vestiti e giocattoli, e i volontari si sono uniti alle squadre che hanno messo in contatto i rifugiati con le autorità locali.

Dopo il principe Carlo anche William e Kate a lavoro per l’Ucraina

Il principe William e la moglie Kate Middleton, invece, nel pomeriggio si sono recati al Centro Culturale ucraino per osservare da vicino il loro lavoro in questo momento delicato. La coppia ha mostrato solidarietà fin dalla scelta dell’abbigliamento, coordinato per entrambi con il blu della bandiera ucraina.

Incontrando membri della comunità ucraina e volontari, il duca e la duchessa di Cambridge hanno sentito parlare dei servizi offerti al centro, delle moltissime donazioni ricevute e delle sfide che continuano ad affrontare per ottenere aiuti materiali dove è più necessario. William Kate si sono anche offerti di aiutare con lo smistamento e l’imballaggio degli oggetti donati.

Parlando ai volontari del centro, il principe William si è mostrato dispiaciuto quanto il padre Carlo per la situazione e ha dichiarato: “È molto strano vederlo in Europa. Siamo tutti con voi. Ci sentiamo così inutili“.

LEGGI ANCHE: Archiviata la causa civile del principe Andrea contro Virginia Giuffre

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.