Primo pianoRoyal Life

La Famiglia Reale si riunisce a Pasqua: assenti Carlo e la regina Elisabetta

A guidare la famiglia alla cerimonia il principe William e Kate Middleton

La Famiglia Reale inglese ha celebrato la prima Pasqua in pubblico dall’inizio della pandemia. A guidare i royals alla messa sono stati il principe William e Kate Middleton, mentre era assente la regina Elisabetta.

Assenti anche il principe Carlo e Camilla, mentre gli occhi erano tutti puntati sui figli maggiori: il principe George e la principessa Charlotte. Nessun messaggio ufficiale da parte della Sovrana, che ha condiviso sul proprio profilo social quello scritto dal figlio maggiore, il principe Carlo.

William e Kate guidano la Famiglia Reale nel giorno di Pasqua

La Famiglia Reale inglese è tornata a celebrare la Pasqua prendendo parte alla tradizionale messa alla Cappella di San Giorgio a Windsor. La regina Elisabetta non ha preso parte alla cerimonia religiosa. È la prima volta che non partecipa all’evento in più di 50 anni. Negli ultimi mesi la Regina ha sofferto di problemi di salute, aggravati dal contagio di Covid e dai problemi di mobilità.

Anche il principe Carlo Camilla hanno saltato l’appuntamento. Così l’onore di guidare il resto della Famiglia Reale è toccato al principe William e alla moglie Kate Middelton, giunti mano nella mano con i figli maggiori. Proprio il principe George e la principessa Charlotte, infatti, hanno attirato su di loro tutti i riflettori dell’evento. A loro si sono uniti anche il principe Edoardo e Sophie Wessex e i loro figli, Lady Louise Windsor e James, il visconte Severn.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Royal Family (@theroyalfamily)

Presenti anche Mike e Zara Tindall, apparsi raggianti mentre camminavano sotto il sole, accompagnati dalla principessa Eugenie. Il principe Carlo, invece, era assente per motivi non specificati da Clarence House. L’erede al trono ha condiviso un messaggio ufficiale di auguri in cui ha ricordato il brano del Vangelo in cui Gesù lava i piedi ai propri discepoli. Un brano che leggeva ogni anno il principe Filippo durante il Giovedì Santo e che ha ricollegato alla situazione attuale in Ucraina. Il servizio di Gesù nei confronti dei suoi, infatti, è stato il pretesto per ricordare la disponibilità di tutti coloro che stanno accogliendo i rifugiati provenienti dall’Ucraina.

Nel messaggio, condiviso anche dall’account ufficiale della Royal Family che parla della regina Elisabetta, il principe Carlo ha scritto: “Questa Pasqua, come sempre, ci porta alla mente l’esempio senza tempo di bontà di fronte alla sofferenza, di coraggio di fronte alla paura, di fede di fronte alla disperazione di Nostro Signore. La sua luce ha trionfato in quel tempo buio. Prego con tutto il mio cuore affinché il suo esempio ispiratore possa aiutarci tutti a dissipare l’oscurità del mondo“.

LEGGI ANCHE: Il principe William offre il suo testardo ottimismo per salvare il Pianeta

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button
Privacy