I fatti del mesePrimo piano

I Fatti del Mese – Ottobre 2021

La rassegna degli avvenimenti secondo lo spirito di VelvetMAG

I fatti del mese torna con la selezione di quei fatti che secondo la redazione hanno segnato ottobre 2021. Un mese importante che ha visto l’Italia al centro della scena mondiale con il G20 di Roma. La Capitale che è un po’ il filo conduttore di questa rassegna: nel bel mezzo di una meravigliosa edizione della Festa del Cinema ha per giunta cambiato la sua guida con la vittoria schiacciante di metà mese di Roberto Gualtieri al ballottaggio.

I fatti del mese di ottobre 2021 – Roma torna Caput Mundi

Roma è stata protagonista delle cronache, le più svariate, per tutt’ottobre. Ma partiamo dalla fine quando dal sede del G20 organizzato sotto la presidenza italiana. L’ultimo vertice con Angela Merkel presente vista la vittoria della SPD e il “governo a semaforo” che le succederà. Un “successo” l’ha definito nella conferenza stampa conclusiva il Premier Mario Draghi.  Gli ha fatto eco in un Tweet il neo primo cittadino Gualtieri: “Roma ha vinto la sfida del #G20. La capitale è stata la fantastica cornice di un vertice storico che ha raggiunto risultati fondamentali per Il futuro del pianeta. Grazie davvero a tutte le migliaia di persone che hanno lavorato perché tutto si svolgesse in ordine e sicurezza. Dopo che lo stesso ex ministro dell’Economia aveva ospitato first lady e first gentleman in Campidoglio e non solo. 

Roma, palcoscenico di prima grandezza come accaduto dal 14 al 24 ottobre all’Auditorium Parco della Musica della Capitale con la Festa del Cinema di Roma 2021. Una parata di star internazionali – Tim Burton, Quentin Tarantino, Alfonso Cuarón, Johnny Depp e i supereroi Marvel guidati da Angelina Jolie – ma anche tanto cinema e serialità tv italiana con Verdone, Muccino, Rubini, Bellocchio, Argento, Zerocalcare e il commosso omaggio di Edoardo Leo a Gigi Proietti. Tanto del meglio della romanità.

Da Roma a Glasgow per la Cop26

Per parlare approfonditamente della Cop26 ci sarà la prossima rassegna, visto che l’evento è iniziato formalmente il 31 ottobre sotto la presidenza Italo-Britannica. Il tema di come affrontare la crisi climatica non è più confinato ai Friday’s for Future e alla sensibilità di Greta Thunberg presente a Milano alla testa di un’imponente corteo nei giorni della #Youth4Climate. C’era grande attesa per l’intervento della regina Elisabetta che però su ordine dei medici ha dovuto rinunciare ad essere presente e ad aprire l’evento. Sostituita in una gigantesca prova generale di successione al trono d’Inghilterra dal principe Carlo – presente anche al ricevimento di Gala al Quirinale post G20 – e dal principe William in pole per visibilità sul tema grazie al suo Earthshot Prize.

La politica interna a fase alternata

Dai fasti italiani della politica estera a quella interna assai più a corrente alternata. Come se al venire meno dell’aura e dell’azione del Presidente del Consiglio Draghi, i risultati fossero assai più ridotti. Nei giorni del varo della prima manovra economica dell’era Recovery e del via libera del voto dei diciottenni al Senato abbiamo assistito ad alcune brutte pagine: l’affossamento del Ddl Zan che lascia il Paese senza una legge sull’omotransfobia; le proteste contro il Green Pass culminate nell’attacco squadrista alla sede della CGIL e il blocco del processo su Giulio Regeni.

I fatti del mese di ottobre 2021 – Italiani da Nobel per la Fisica e lo sport che continua a macinare trionfi

E poi ci sono i tanti successi del nostro Paese che in ottobre ha continuato a vincere e sognare in molti campi. Primo fra tutti il Premio Nobel per la fisica al professor Giorgio Parisi. Ma anche una sfilza lunga e festante di trionfi sportivi: dal ciclismo con Ganna, Milan, Consonni, Bertazzo a PaternosterBartolini, Viviani, Colbrelli, alle Farfalle della ritmica e i neo campioni europei del Football americano. Passando per quel tennis che in questo lunedì di inizio novembre può vantare un risultato storico: due italianiMatteo Berrettini n.7 e Jannik Sinner n.9 – in top-10 come non era successo mai. Ma di questo parleremo approfonditamente il mese prossimo dopo le prime Atp finals a Torino. Una bella Italia dello sport che vince e inorgoglisce tutti.

Photo Credits: Teresa Comberiati

La VelvetMAG Cover di novembre 2021

 

Concludo questa rassegna con lo sguardo in avanti condividendo la copertina del magazine di novembre, dedicata, come tutta la nostra produzione del mese che verrà, alla sensibilizzazione sul tema della violenza perpetrata contro le donne.

Una scelta diversa dal solito, spiegata ieri dall’editoriale del direttore Angela Oliva.
Ma l’urgenza è tale da surclassare tutto il resto. Quell’urgenza di non abdicare al nostro ruolo di giornalisti, di chi raccontando la realtà può e deve fare uno sforzo nello scegliere il linguaggio più rispettoso, le foto più adatte. Così si compie il cambiamento culturale di cui abbiamo bisogno.

LEGGI ANCHE: I Fatti del Mese – Settembre 2021

Ettore Mastai

Redazione interna - Esteri, Economia, Arte, Sport

Giornalista professionista specializzato in politica estera ed economia. Si è laureato con lode nel 2007 con una tesi sulla rivoluzione Khomeinista. Negli anni dell'università ha coltivato la sua passione per la scrittura sportiva e per i temi del gambling. Per l'agenzia di stampa nazionale AGV News-Il Velino ha curato la sezione di Giochi e Scommesse e di Ippica e dintorni. Spesso si è occupato anche di politica nazionale in relazione ai suoi campi di azione giornalistica.

Back to top button
Privacy